Sangue a scuola, dodicenne ferito con un’arma da taglio dal compagno di classe in aula

E’ in prognosi riservata al Santobono. L’aggressione è avvenuta durante le lezioni

AMelito di Napoli uno studente di terza media di 12 anni è stato ferito alla schiena in classe, durante le lezioni, davanti agli occhi attoniti di compagni e insegnante, nell’istituto Marino Guarano. Il giovanissimo è stato colpito da un’arma da taglio, intorno alle ore 14.00, da un altro studente per futili motivi. E’ stato soccorso, medicato e trasportato in ospedale, al Santobono di Napoli, per accertamenti. Tre i punti di sutura applicati.  La ferita sarebbe lieve ma la prognosi non è stata ancora sciolta. Non è comunque in pericolo di vita

Sul posto sono giunti i carabinieri della tenenza di Melito che stanno ricostruendo l’accaduto. 

L’aggressione

“E ci risiamo… L’ennesimo atto di violenza a carico di un alunno del plesso dove appena 2 mesi fa, circa, fu aggredita “per sbaglio” una ragazzina mentre era in bagno. Qualsiasi “arma” sia stata usata è comunque grave che, ancora una volta, si ha notizia un fatto grave, un’aggressione gratuita commessa con violenza da un ragazzino che, molto probabilmente, a sua volta ha bisogno di essere aiutato. Da genitori capiamo il malessere che possono avere i giovani d’oggi e dobbiamo fare di tutto perché vengano aiutati concretamente. Bisogna che si prendano i giusti e doverosi provvedimenti perché siamo stanchi davvero di aver paura di mandare i nostri figli a scuola, luogo che, dopo casa, dovrebbe essere quello più sicuro per i nostri ragazzi”, denuncia Manuela Del Frate, presidente Associazione “Diamoci un Peso”.