Caldo africano, si boccheggia a Napoli: temperature mai viste a maggio in città

Ecco quando si tornerà a respirare

Al Centro-Sud non molla il caldo intenso, scatenato dall’anticiclone africano e nel pomeriggio sono stati raggiunti valori fino a 35°C, sia in Puglia tra Foggiano e zona di Bari che in Abruzzo nel Chietino. In Campania superati i 30 gradi e nelle prossime ore l’afa potrebbe addirittura diventare ancora più pesante.

Al Nord invece una perturbazione è in arrivo dall’Atlantico orchestrata da una saccatura che dal Mare del Nord si sta scavando fin verso la Penisola Iberica. Le prime infiltrazioni umide ed instabili hanno già raggiunto le Alpi nella serata di lunedì, portando qualche temporale sconfinato alle adiacenti pianure pedemontane. Il nuovo fronte ha già raggiunto il Nord Italia con una nuvolosità alta e stratificata che risulta più compatta tra Valle d’Aosta orientale e alto Piemonte, dove sono in corso alcuni deboli rovesci, come spiega 3Bmeteo.

Cosa accadrà nelle prossime ore

Il picco sarà registrato in Campania tra giovedì 26 e venerdì 27 maggio, con temperature attorno ai 34-35 gradi. Cielo sereno o poco nuvoloso per tutta la settimana. Da sabato si tornerà a respirare, anche se il caldo la farà comunque da padrone.