Rottura nel Movimento 5 Stelle, Fico è con Conte: “Non capisco Di Maio”

A Napoli il presidente della Camera si schiera apertamente col leader del suo partito

Roberto Fico, presidente della Camera, a Napoli per un appuntamento organizzato nell’ambito della Giornata internazionale del rifugiato, ha parlato delle frizioni interne al Movimento 5 Stelle ed in particolare lo strappo di Luigi Di Maio nei riguardi di Giuseppe Conte.

“In questo momento ci sono delle frizioni all’interno del Movimento, è vero – sono state le parole di Fico – però io non riesco proprio a comprendere che il ministro degli Esteri Luigi Di Maio attacchi su delle posizioni rispetto alla Nato e all’Europa che assolutamente nel Movimento non ci sono, e di cui non si sta dibattendo, non si sta dibattendo ora e non si stava dibattendo prima”. “Il Movimento – ha sottolineato ancora il presidente della Camera sul tema – è saldamente ancorato all’Unione Europea, abbiamo combattuto in Europa per avere i fondi del Recovery fund, e sulla Nato non c’è alcuna discussione in corso, è saldamente ancorato al Patto atlantico”.

“Non capisco perché – ha proseguito poi Fico – ci sono questi attacchi in questo momento. Subiamo una cosa che secondo me è mistificatrice, non aderente alla realtà. Allora mi chiedo, perché attacchi su cose non aderenti alla realtà? Da questo punto di vista ci sentiamo un po’ arrabbiati e delusi, tutto qua”.

Fico quindi ha concluso: “Non c’è nessun Conte-Di Maio, state sbagliando prospettiva. L’unica cosa che c’è è, al massimo, Movimento-Di Maio perché attaccare il M5s su posizioni che non sono in discussione dispiace a tutta la comunità del Movimento. È questo il punto”.