Appalti in ospedali a Napoli, condanne per quasi 290 anni: 20mila euro di risarcimento al Cardarelli

La decisione del Tribunale di Napoli nei confronti di 33 imputati al processo – celebrato con il rito abbreviato – sulle infiltrazioni dei clan negli appalti di alcuni ospedali napoletani

Quasi 290 anni di carcere complessivi sono stati inflitti oggi dal Tribunale di Napoli nei confronti di 33 imputati al processo – celebrato con il rito abbreviato – sulle infiltrazioni dei clan negli appalti di alcuni ospedali napoletani.

Lo scorso 14 ottobre – ricorda l’Ansa – al termine della requisitoria i pm Henry John Woodcock e Celeste Carrano della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli avevano chiesto pene per complessivi 346 anni.

Il gip Anna Imparato ha anche assolto diversi imputati da alcuni capi d’accusa. Complessivamente sono state comminate anche multe per oltre 109mila euro. Il giudice ha anche condannato alcuni imputati a risarcire complessivamente 72mila euro: 20mila all’ospedale Cardarelli, 10mila euro ciascuno alle associazioni “Asso vittime criminalità” e “Sos Impresa rete per la legalità”. Diecimila euro di risarcimento ciascuno anche alla Cgil Nazionale e alla Cgil della Regione Campania.

about author

redattore

mdl@tvdigitale.biz

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *