Nuovo incendio nel carcere minorile di Nisida: è allarme

Un detenuto l’ha appiccato nella sua camera

Adistanza di due giorni, presso il carcere minorile partenopeo di Nisida, si è registrato un altro episodio di incendio, dove un detenuto ha appiccato fuoco alla sua camera, mettendo così a repentaglio l’ordine, la sicurezza e l’incolumità psico-fisica di tutta la comunità penitenziaria. A lanciare l’allarme è Pasquale Baiano, Coordinatore Nazionale SiNAPPe per la Giustizia Minorile, sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria, che esprime solidarietà e vicinanza ai poliziotti operanti coinvolti nell’evento critico. 

“Occorre garantire sicurezza, non è più tollerabile una condizione così critica e precaria, che espone a seri rischi lavoratrici e lavoratori della Polizia Penitenziaria – chiosa Baiano – che non beneficiano di dispositivi di protezione individuale (maschere facciali, etc) e scarsa presenza di fornitura antincendio (estintori, idranti, etc..). Abbiamo, inoltre, più volte chiesto all’Amministrazione Centrale di intervenire sulle assegnazioni significative di detenuti stranieri da altri Istituti del Paese. Siamo seriamente preoccupati, come sindacato di categoria, se non vengono – ad horas – intraprese attività riparative che tendono ad assicurare un regolare andamento nell’interesse collettivo”. 

about author

redattore

mdl@tvdigitale.biz

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *