Mantovano propone un restyling nella PA: “Via i reati che paralizzano, come l’abuso d’ufficio”

Un restyling dei reati contro la Pubblica amministrazione ci vuole. Significa togliere di mezzo fattispecie di reato come l’abuso d’ufficio, che non portano quasi mai a condanne definitive, però hanno un effetto paralizzante nel momento in cui inizia l’indagine”: l’idea la lancia il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Alfredo Mantovano (magistrato), intervenendo nel pomeriggio a un dibattito sulla giustizia. “Sulle stazioni appaltanti, l’ipotesi di partenza riguarda ciò che è consegnato dal testo del Consiglio di Stato, cioè il limite dei 500 mila euro come qualificazione della stazione appaltante: è un’ipotesi che è molto sostenuta dai comuni, con delle ragioni tutt’altro che infondate; ma è un’ipotesi aperta che viene lasciata all’approfondimento, nell’interlocuzione sia con l’Unione europea che con il Parlamento”.

about author

redattore

mdl@tvdigitale.biz

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *