“Liti nella maggioranza”?

Spiega Gasparri c’è la necessità di fare in fretta, visto che il governo è entrato in carica soltanto a ottobre. Con tutte le emergenze e con questi tempi stretti non c’è tempo per affrontare tutte le questioni che si dovrebbero affrontare. Però l’importante è chiudere entro il 31 dicembre con due terzi della manovra dedicata all’energia pari a 21 miliardi.Però disappunto e malumori sono trapelati anche da Berlusconi, che ieri parlava di «difficoltà» e chiedeva maggior «condivisione» nei futuri «meccanismi decisionali.Ci vorrebbe più collegialità nelle discussioni e nella preparazione delle norme. Sicuramente è mancato il confronto visto i tempi. Alcune questioni, come quella del pos, potevano essere affrontate meglio. O non affrontate. E comunque anche Berlusconi nel suo ragionamento ieri sul Corriere promuove il governo.«Al tetto di mille euro per le pensioni minime. È la nostra ambizione. Ma ci possiamo arrivare.Non voleva essere una norma tesa a cancellare pagamenti, o a creare condoni, bensì a garantire maggiori introiti allo Stato su alcuni pagamenti difficilmente esigibili..Al Mef ci sono stati incontri tra tecnici del ministero ed esponenti politici di più partiti che, volendo realizzare questa misura, hanno chiesto l’aiuto al ministero della Giustizia per una migliore visione giuridica della misura. Che doveva essere tale da non poter garantire impunità a nessuno e di collegare la cancellazione e il maggior recupero possibile dall’evasione. Come ha perfettamente spiegato il viceministro alla Giustizia Francesco Paolo Sisto, si è discusso della possibile estinzione dei reati per comportamento riparatorio. Non è affatto un condono».

about author

redattore

mdl@tvdigitale.biz

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *