L’avaria e l’atterraggio sulle Dolomiti: la pilota salva tutti i passeggeri

Un atterraggio d’emergenza da brividi ha permesso a tre ragazzi di salvarsi la vita. Partiti da Trento stavano volando verso Belluno con un aereo da turismo. Un’improvvisa perdita di potenza al motore ha costretto loro a un atterraggio improvviso sul gruppo del Lagorai, in Trentino, circa 100 metri sotto al bivacco “Paolo e Nicola”.Alla guida dell’aereo c’era Silvia De Bon, 22 anni. A bordo insieme a lei, il fratello Matteo, 27 anni, e la sua fidanzata Giorgia Qualizza, 28 anni. Tutti e tre sono originari di Longarone, in provincia di Belluno.La ventiduenne oltre al brevetto italiano,aveva da poco conseguito anche quello americano. Da Trento li ha raggiunto un elicottero, su richiesta della Centrale unica di Trentino Emergenza, con il Coordinatore dell’Area operativa Trentino settentrionale del Soccorso Alpino e Speleologico.Portati quindi in codice rosso all’ospedale Santa Chiara sono stati immediatamente medicati. Solo Silvia ha passato lì la notte in osservazione. Questo a causa di alcune ferite dovute all’esplosione del vetro dell’aereo. Un miracolo – conclude il padre – che sia viva, spero tanto che lasci perdere i voli, anche se lei mi dice sempre che è più probabile morire in un incidente stradale piuttosto che in volo”. 
about author

redattore

mdl@tvdigitale.biz

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *