Verona crediti d’imposta inventati, così risparmiavano le tasse. Sequestrato mezzo milione alle società e all’amministratore

– La Guardia di Finanza di Verona ha eseguito un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per un valore complessivo di circa 500 mila euro. Il provvedimento è stato emesso dal Gip del Tribunale di Verona su richiesta della Procura della Repubblica nei confronti di due società operanti nel settore dei servizi logistici di distribuzione delle merci e del relativo rappresentante legale, sottoposto a indagini per il reato di indebita compensazione di debiti tributari mediante crediti di imposta inesistenti.I finanzieri hanno operato per riscontrare il corretto utilizzo dei crediti d’imposta concessi dallo Stato a fronte dello svolgimento di attività di «ricerca e sviluppo». Le Fiamme Gialle veronesi hanno rilevato che le società beneficiarie avevano indicato nelle relazioni tecniche certificate un progetto di innovazione relativo a corsi di aggiornamento e formazione del personale assunto, in realtà mai svolti. Il progetto di «ricerca e sviluppo» delle due società, oltre a risultare carente dei requisiti di «novità» e «creatività» richiesti dalla specifica normativa, è stato quindi certificato sulla base di documentazione e dichiarazioni completamente fittizie. Peraltro i relativi bilanci non risultano mai presentati, i relativi quadri delle dichiarazioni dei redditi mai compilati e le attività di formazione mai svolte.

about author

redattore

mdl@tvdigitale.biz

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *