“Ossessionato contro di noi”. Così Luxuria infanga Benedetto XVI

La scomparsa del Papa emerito  Joseph Ratzinger ha contrassegnato in maniera negativa l’ultimo giorno del 2022. Alla morte di Papa Benedetto XVI però si è aggiunta una sorta di polemica per i passati rapporti turbolenti con la galassia Lgbt. A tal proposito Vladimir Luxuria non ha resistito e ha voluto togliersi qualche sassolino dalla scarpa, avanzando una serie di stoccate al Pontefice emerito che nella giornata di oggi ha perso la vita.L’ex parlamentare e attivista per i diritti degli omosessuali, si è espressa con tono polemico in seguito al decesso di Ratzinger: pur giudicandolo “un uomo importante, un punto di riferimento per il mondo cattolico” e dicendosi dispiaciuta “per la perdita della persona e della sofferenza”, ha sfoderato un attacco senza mezzi termini ed è andata dritta al punto della questione.”Non posso essere ipocrita da tacere i grandi contrasti che ha avuto la comunità Lgbt con il suo pontificato. Ha fatto sapere di essere rimasta particolarmente ferita da un’esternazione ben precisa: “Il definire l’omosessualità ‘socialmente pericolosa’, quella frase ha eretto il muro più grande tra noi e il Vaticano”. Inoltre lo ha accusato di aver etichettato le nozze gay “come ‘il potere antispirituale dell’Anticristo’ o come ‘autodistruzione della società'”.

about author

redattore

mdl@tvdigitale.biz

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *