Un altro Paese in Eurozona e Schengen: cosa significa per la Ue

Il 2023 si apre con un primo cambiamento in seno all’Europa: la Croazia entra nell’area euro e nell’area Schengen. Il passaggio avviene esattamente dieci anni anni dopo che la Croazia ha fatto il proprio ingresso nell’Unione europea e dopo un percorso per la moneta unica iniziato a ottobre del 2017 e andato parallelamente a quello per entrare nella zona di libero scambio. In quest’ultimo caso, l’approvazione è avvenuto con una decisione del Consiglio europeo a dicembre del 2022uglio 2019, con l’avvio della procedura dell’Eurogruppo per controllare le procedure legate al meccanismo di cambio; luglio 2020, in cui Eurogruppo e Banca centrale europea hanno inserito la Croazia e quindi la sua moneta nazionale, la kuna, negli Accordi europei di cambio. Infine settembre 2021, in cui Zagabria ha firmato il memorandum d’intesa con la Commissione e i vari Stati membri dell’Eurozona per coniare la nuova moneta. 

about author

redattore

mdl@tvdigitale.biz

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *