Pc, tablet e computer portatili gratis dall’Agenzia delle Entrate: entro quando presentare la domanda

Gratis. Sono pc, tablet, ma anche computer portatili e server che l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione con un bando. Perché? Non sono più idonei per l’attività del fisco, che così ha deciso di cederle. Le apparecchiature informatiche sono state infatti rinnovate negli uffici, ora potranno essere però utili a chi ne ha bisogno e non ne è in possesso. Chi può presentare la domanda? Come si legge nel testo del bando i beneficiari sono:

  • istituti scolastici paritari;
  • pubbliche amministrazioni;
  • enti e organismi non-profit, ammessi anche se privati

Se lo stesso ente propone più domande, allora sarà esaminata la prima richiesta: seguendo l’ordine cronologico.Molto probabilmente, le apparecchiature saranno carenti di tastiera, mouse e monitor. L’Agenzia delle Entrate comunicherà al beneficiario tramite PEC le linee guida per la dismissione delle apparecchiature. In sostanza, invierà le istruzioni di tutti i passaggi, quindi, dall’accettazione al ritiro materiale degli strumenti. Il beneficiario che rifiuta le apparecchiature viene depennato dalla graduatoria. In ogni caso, anche in forma parziale, l’accettazione dovrà avvenire entro un tempo massimo di 10 giorni, pena l’esclusione dal beneficio. Dopo l’adesione si dispone di un periodo di almeno 15 giorni per prenotare un appuntamento con le Entrate per il ritiro materiale delle apparecchiature. L’assenza di questo passaggio porta all’esclusione della graduatoria.La domanda per la partecipazione al bando 2023, dovrà essere inoltrata a mezzo Posta Elettronica Certificata (PEC) indirizzata alla casella cessionigratuite@pec.agenziaentrate.it, entro le ore 12.00 del giorno 3 febbraio 2023. Il richiedente nella domanda dovrà inserire il codice identificativo della gara, che corrisponde a “AE2023”, mentre per la richiesta dovrà utilizzare l’applicazione on-line “Phoenice” accessibile all’indirizzo https://www.fiscooggi.it/phoenice. Alla fine il sistema genera un file phoenice.xml che dovrà essere inoltrato a mezzo PEC. Il richiedente (beneficiario) si occuperà delle operazioni d’imballaggio e ritiro a proprio carico. Nello stesso modo, dovrà includere non solo le spese di trasporto, ma anche quelle relative al materiale come ad esempio, nastro adesivo, cartoni, carta da imballaggio e così via.

about author

redattore

mdl@tvdigitale.biz

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *