La rabbia degli albergatori: «Con la nuova legge hanno la garanzia di farla franca»

Il problema è che ci sono imprenditori stanchi di subire furti e soprattutto esasperati da questa situazione di totale incertezza». A dirlo è Alberto Carli, politico di lungo corso, storico iscritto alla Lega, per molti anni assessore e consigliere comunale ma anche imprenditore che in città gestisce un hotel e un ristorante nella zona della pineta, entrambi nelle scorse settimane visitati da alcuni ladri. E la stessa sorte è accaduta anche per altri hotel e ristornati della stessa zona, e di Cortellazzo, alcuni anche per più volte. I riferimenti delle sue parole sono però per l’ultima spaccata avvenuta in città, in questo caso ai danni del Pineta Aparthotel di viale Oriente, nella quale due ladri, uno italiano e l’altro tunisino, uno di 37 e l’altro di 33 anni, sono riusciti a entrare nella struttura mettendo le mani su un televisore e altri oggetti, oltre che sulla cassaforte.. Bloccati sulla vicina spiaggia, una volta identificati sono stati subito liberati, senza neanche il processo per direttissima. Con l’entrata in vigore della riforma Cartabia numerosi delitti contro la persona e contro il patrimonio puniti con pena edittale detentiva non superiore nel minimo a due anni sono diventati perseguibili unicamente a querela della persona offesa e non più d’ufficio,

about author

redattore

mdl@tvdigitale.biz

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *