Gianni Lettieri: “Chi è in difficoltà non ha fame solo a Natale”

Progetto per mettere la mensa Atitech a disposizione del territorio tutto l’anno

Conclusa ieri la terza edizione della mensa solidale promossa da Atitech, nella società di manutenzione aeronautica con sede a Capodichino, si punta a trasformare in realtà un sogno: “Nei periodi di crisi – spiega Gianni Lettieri, presidente di Atitech – è doveroso da parte delle aziende offrire solidarietà a chi ha bisogno. Il mio desiderio è quello di tenere aperta la mensa solidale tutto l’anno, non solo durante il periodo delle feste natalizie come stiamo facendo già dal 2020. L’idea è quella di aprire la nostra mensa alle famiglie bisognose del territorio per offrire quotidianamente pasti caldi. Un progetto che potrebbe diventare realtà e per il quale coinvolgerò il Comune di Napoli e le altre istituzioni locali“.

Atitech durante il periodo di attività della “mensa solidale”, dal 20 dicembre all’8 gennaio, ha preparato e distribuito 4.400 pasti completi (400 oltre ai 4.000 preventivati). 25 i volontari in campo: a quelli dell’associazione Larsec, che ha coordinato le operazioni di distribuzione, si sono affiancati volontari e autisti di realtà del territorio come Nova Neapolis, Missionari dei Sacri Cuori, Casa delle Genti, Comitato Civico Rione dei Fiori e dell’associazione Oratorio San Francesco Caracciolo. La mensa solidale di Atitech fa parte dell’attenzione che la società dimostra nei confronti della solidarietà, dell’ambiente e del territorio.

about author

redattore

mdl@tvdigitale.biz

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *