Prestanomi all’esame per la patente pagando fino a 8mila euro

Prestanome preparati mandati a fare l’esame della patente per “conto terzi” in giro per le province venete, lombarde ed emiliane, e documenti di guida fasulli intestati ai mandanti, che scucivano dai 5 mila agli 8 mila euro per ottenere quelle cardi. Un giro scoperchiato dalla Gdf e dalla magistratura. La patenti conseguite con la frode sono state cancellate e ora i responsabili dovranno sottostare al procedimento penale.La Guardia di Finanza del comando provinciale di Verona hanno concluso le indagini nei confronti di alcuni soggetti di nazionalità indiana, pakistana e italiana, di età compresa tra i 36 ed i 60 anni, dimoranti in Veneto, in Lombardia e in Emilia Romagna e ritenuti responsabili dell’illecito conseguimento della patente di guida. In totale sono 12 le persone denunciate alla Procura della Repubblica e accusate, a vario titolo, per il fraudolento conseguimento della patente di guida attraverso la sostituzione di persone nel corso degli esami teorico-pratici e la falsificazione dei documenti identificativi e di soggiorno sul territorio nazionale.

about author

redattore

mdl@tvdigitale.biz

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *