Rumena seviziata con un fondo di bicchiere incandescente: arrestato un 40enne

Era arrivata in Italia per lavorare come badante e poi si è ritrovata costretta a prostituirsi sulle strade di Lecco. E quando il ricavo delle sue nottate era scarso, veniva picchiata e obbligata a subire rapporti sessuali. Alle botte seguivano anche le sevizie che venivano perpetrate con un fondo di bicchiere incandescente che le provocava dolorose ustioni sulla schiena. Un giorno la ragazza, di nazionalità romena, è riuscita a scappare e a denunciare tutti i maltrattamenti, ma il suo carnefice è stato in grado di dileguarsi prima della condanna. A rintracciarlo è stata la pattuglia dei Carabinieri di Prosecco, impegnata con la Radiomobile di Aurisina nei controlli di retrovalico. L’uomo, un romeno di 40 anni, era ricercato perché deve scontare 1 anno e 8 giorni per sfruttamento della prostituzione, sequestro di persona e violenza sessuale aggravata. Per lui si sono spalancate le porte del carcere del Coroneo. 

about author

redattore

mdl@tvdigitale.biz

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *