Accoltellato dopo lite, 15enne in ospedale nel Napoletano

Ha raccontato di essere stato aggredito da gruppo di 8 ragazzi

GRAGNANO, 03 MAG – Ferito in modo non lieve, durante una rissa a Gragnano. Un ragazzo di 15 anni è stato trasportato questo pomeriggio in ospedale con ferite da taglio che ha raccontato di avere subito da un gruppo di 8 ragazzi della sua stessa età, in una stradina del centro in provincia di Napoli.Non è in pericolo di vita. Il quindicenne non era solo, si trovava in compagnia di altri due coetanei, che non hanno riportato ferite. Aperta un’inchiesta, gli investigatori sono sulle tracce dei responsabili.
    L’episodio si è verificato nel pomeriggio di oggi, nei pressi delle palazzine di via San Sebastiano, in località ”Rosario”.
    Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia che hanno ascoltato la vittima al pronto soccorso stabiese, per ricostruire la dinamica dei fatti. Secondo una prima ricostruzione si tratterebbe di una spedizione punitiva dopo una lite avvenuta in precedenza per banali motivi. Secondo quanto appurato successivamente, gli aggressori erano cinque contro il gruppo di tre ragazzi di cui faceva parte il quindicenne accoltellato. La vittima è figlio di un noto imprenditore nel settore delle scuole guida tra i comuni di Castellammare di Stabia e Gragnano. L’accoltellamento è avvenuto in via San Sebastiano

In Campania 50mila vaccini in 24 ore

In arrivo 210mila dosi Pfizer. Parte campagna trasporto pubblico

NAPOLI, 03 MAG – 50mila dosi di vaccino iniettate in 24 ore. E’ così che la Campania continua la sua corsa di fuga dal Covid.Sono 210.000 le dosi di vaccino Pfizer in arrivo in Campania mercoledì. E domani, intanto, è atteso l’arrivo della consegna di 34.000 dosi di Moderna. 50mila è il target raggiunto ma, dall’interno dell’Unità di Crisi della Regione Campania, si sottolinea che se ne possono fare senza problemi 60.000 al giorno in tutti gli hub allestiti in Regione. La struttura è, quindi, pronta per ricevere e somministrare oltre 400.000 persone a settimana, un numero molto maggiore dei vaccini che vengono inviati attualmente in Campania.
    Ad oggi sono stati vaccinati con la prima dose 1.293.538 cittadini; di questi 510.761 hanno ricevuto anche la seconda dose. Le somministrazioni effettuate sono state, in totale, 1.804.299. Si procede, dunque, a ritmi serrati mentre oggi si incassa un primo risultato: Procida è la prima isola in Italia ad aver completato la vaccinazione di tutti i residenti e ad Ischia, da domani, al fine di raggiungere in tempi brevi lo stesso risultato, si intensifica la campagna.
    Non solo. Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, rende noto che “sono partite oggi al centro vaccinale Eav di Porta Nolana le vaccinazioni degli addetti al settore del trasporto pubblico”. “Si è partiti dai dipendenti di Eav ultra cinquantenni, per poi aprire, seguendo le fasce di età, ai dipendenti di tutto il comparto. L’obiettivo è vaccinare tutti gli addetti, compreso tassisti, Ncc e aziende di cabotaggio marittimo – spiega – E’ una decisione indispensabile per garantire maggiore sicurezza, soprattutto dopo il ritorno in presenza nelle scuole”

Cinema: Gina Gershon presidente Ischia Global 2021

Film Music Festival, musa di Woody Allen affianca Chiambretti

NAPOLI, 02 MAG – Sarà l’ attrice americana Gina Gershon, ultima musa di Woody Allen, la presidente della 19esima edizione dell’Ischia Global Film & Music Festival, che si terrà dal 18 al 25 luglio 2021. La Gershon, protagonista del film ‘Rifkin’s Festival'(nelle sale italiane dal 6 maggio), già premiata nel 2009 sull’isola verde, sarà affiancata da Piero Chiambretti. ”Una coppia straordinaria di padroni di casa che accoglieranno in sicurezza il mondo a Ischia raccogliendo la ‘staffetta’ ideale con il festival di Cannes – annuncia Marina Cicogna, co-fondatrice della manifestazione – Gina Gershon è una artista di grande talento e una amica. Dal suo primo incontro con l’Ischia Global festival è divenuta una autentica testimonial a Hollywood della nostra kermesse. La sua adesione è un segnale molto forte e ci conferma che questo sarà il festival della rinascita e che i riflettori dello showbiz torneranno ad accendersi presto su Ischia e sull’Italia. Un grazie particolare a Piero Chiambretti per essere entrato con entusiasmo nella nostra squadra dopo aver ricevuto nel 2020 il premio Re della commedia”.
    Tra i film che hanno reso la californiana Gershon, una delle più popolari attrici statunitensi ‘Showgirls’ di Paul Verhoeven , ‘Bound – Torbido inganno ‘ dei fratelli Wachowski, ‘Face/Off – Due facce di un assassino ‘, ‘Insider – Dietro la verità’, ‘Driven’.
    ”Già lo scorso anno dimostrammo di saper organizzare un festival in perfetta sicurezza, riportando il cinema nelle sale nel rispetto delle norme anti-Covid – ricorda Cicogna- E siamo naturalmente già proiettati verso luglio, con entusiasmo e ottimismo, supportati dal grande ritmo della campagna vaccinale sul territorio”. Il Global festival fondato e diretta da Pascal Vicedomini, è realizzato con l’Accademia Internazionale Arte Ischia ed il sostegno della DG Cinema e Audiovisivi del MiC e della Regione Campania, presidenti onorari sono i produttori Trudie Styler e Tony Renis. Al Global festival 2021 saranno programmati proiezioni di film e documentari, cortometraggi selezionati attraverso la piattaforma FilmFreeway.com, forum, mostre e l’omaggio agli artisti dell’anno, con la consueta supervisione della Croce Rossa Italiana.

Ferito alla gamba destra a Napoli, ‘volevano rapinarmi’

Già dimesso dall’ospedale, indagini dei Carabinieri

NAPOLI, 02 MAG – Questa mattina un 53enne napoletano è giunto al pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini a Napoli con una ferita da arma da fuoco alla gamba destra. Ha raccontato ai Carabinieri della compagnia Centro, di essere stato vittima di una tentata rapina in Piazza Principe Umberto.

Non è in pericolo di vita ed è stato già dimesso. Indagini in corso per accertare dinamica e motivazioni alla base dell’evento

Domenica di sole a Napoli con strade e ristoranti pieni

Domenica di sole a Napoli con strade e ristoranti pieni

 NAPOLI, 02 MAG – Strade affollate, bar e ristoranti pieni, i napoletani si stanno godendo il sole primaverile dopo un sabato di pioggia. Stamattina tutte le principali strade cittadine erano affollate da migliaia di persone, quasi tutti con la mascherina, che hanno scelto una lunga passeggiata domenicale. Tutti pieni i ristoranti in centro, da Piazza Dante a Municipio, ma il grosso della folla è sul lungomare, dove gran parte della città ha scelto di passare la domenica. I ristoranti sono tutti pieni con lunghe file in attesa: chi è in coda deve appoggiarsi alla balaustra del marciapiede sul mare e viene di volta in volta chiamato dai ristoratori in un’area che il Comune aveva liberato da anni dalle auto ma che anche oggi è piena di traffico per i problemi strutturali che hanno chiuso la galleria Vittoria.
    Difficile evitare assembramenti sul lungomare anche se le forze dell’ordine ci provano, sia la municipale che gli agenti di polizia, carabinieri e guardia di finanza che sono schierati in tutte le zone più affollate. In particolare vengono redarguiti coloro che girano senza mascherina e obbligati a indossarla correttamente.
    La giornata scorre dopo una serata complicata, con lunghe code di auto sul lungomare e a Largo Sermoneta fino a mezzanotte, ma anche con cittadini che si godevano la serata ai baretti di Chiaia dopo le 22: in quel caso sono intervenute le forze dell’ordine per sgomberare i tavolini e rimandare tutti a casa.

Vaccini:aperto hub Capodichino, subito 2.000 cinquantenni

Direttore Asl Napoli 1: possiamo incrementare dosi giornaliere

NAPOLI, 02 MAG – Apertura e scorrimento rapidissimo dei cittadini per il centro vaccinale di Capodichino che è stato inaugurato stamattina a Napoli. Il centro si trova in un enorme hangar di Atitech che Gianni Lettieri ha messo gratuitamente a disposizione delle Asl Napoli 1, 2 e 3 per il più grande hub di Napoli e della Campania Il centro è stato allestito in un paio di settimane e l’enorme edificio dedicato agli aerei è ora una sorta di ospedale vaccinale dal 10.000 metri quadrati con 32 box per le somministrazioni, 14 postazioni di accettazione, ampi spazi per compilare il modulo prevaccino e un altro ampio spazio per l’attesa dopo la somministrazione, con annesse aree per eventuali controlli medici dopo la siringa e un pronto soccorso.
    Oggi, per la prima giornata c’erano 2.000 convocati della categoria 50-59 anni: l’apertura, dopo l’inaugurazione con la visita del governatore Vincenzo De Luca insieme a Lettieri e ai dirigenti delle tre Asl, era prevista alle 11.30 ma almeno mezz’ora prima erano giunte molte persone e i cancelli sono stati aperti, anche con il parcheggio da 250 posti auto. La mattinata di vaccinazioni è stata molto fluida, ma il centro è pensato anche per 6-8.000 vaccini al giorno. “Continuiamo a lavorare – ha detto Ciro Verdoliva, direttore genrale dell’Asl Napoli 1, che era insieme al collega dell’Asl Napoli 2 Antonio D’Amore – per garantire ai cittadini una campagna vaccinale efficace e capillare. Grazie al supporto della macchina regionale e di una squadra coesa e volitiva l’ASL Napoli 1 Centro sta centrando gli obiettivi settimana dopo settimana. L’apertura di questo hub interaziendale consentirà di incrementare ancor più le somministrazioni giornaliere e di fare un passo importante verso il ritorno alla normalità”.
    Domani sono convocati 3.500 cittadini a Capodichino, poi da martedì si passa a 4.000 al giorno, sempre della categoria 50-59 anni mentre domenica prossima si arriva a quota 5.000 in un giorno. In totale solo negli hub vaccinali della città di Napoli dell’Asl Napoli 1 oggi ci sono 10.909 convocazioni e domani sono 10.513.

Covid: in Campania 1352 casi positivi nelle ultime 24 ore

11 decessi. In aumento ricoveri in terapie intensive

NAPOLI, 02 MAG – Resta piuttosto stabile la curva dei contagi in Campania sulla quale influisce, come sempre nel fine settimana, la percentuale minore di tamponi molecolari esaminati. Secondo i dati dell’Unità di crisi della Regione Campania, nelle ultime 24 ore sono 1.352 i casi positivi su 14.087 tamponi molecolari esaminati.

Ieri l’indice di positività era pari all’8,7%, oggi è pari al 9,59%. Undici i decessi (ieri erano 12) e 1701 le persone guarite.
    Negli ospedali, dopo giorni in cui la situazione nelle terapie intensive è rimasta stabile, oggi si registra un aumento dei posti letto occupati, 143 mentre ieri erano 137; in aumento anche quelli in degenza, 1467 mentre ieri erano 1441. 

De Luca, no riapertura librerie

NAPOLI, 12 APR – In Campania cartolerie e librerie non riapriranno martedì prossimo ma resteranno chiuse fino al 3 maggio: lo stabilisce un’ordinanza appena firmata dal presidente della Regione Vincenzo De Luca, il quale ricorda che “risultano diffusi sul territorio nuovi e diversi cluster familiari e locali, presumibilmente originati dalla inosservanza delle misure di distanziamento sociale prescritte, che destano notevoli preoccupazioni”.
    Quanto ai negozi che vendono abbigliamento per bambini e neonati, riaperti dal Dpcm nazionale, De Luca stabilisce che in Campania potranno operare solo due mattine a settimana, il martedì e il venerdì con orario 8,00-14,00. Nella settimana del 1 maggio 2020, l’apertura è consentita nelle mattinate del martedì e del giovedì, sempre dalle 8 alle 14.
    Tutti gli altri divieti vigenti in Campania fino al 14 aprile vengono prorogati fino al 3 maggio.
   

De Luca, grave sì Viminale a passeggiate

L’epidemia non è alle spalle. In Campania resta il divieto

NAPOLI, 31 MAR – “Considero gravissimo il messaggio proveniente dal ministero dell’Interno, relativo alla possibilità di fare jogging e di passeggiare sotto casa. Si trasmette irresponsabilmente l’idea che l’epidemia è ormai alle nostre spalle. Si ignora tra l’altro, che vi sono realtà del Paese dove sta arrivando solo ora l’ondata più forte di contagio. Si rischia, per una settimana di rilassamento anticipato, di provocare una impennata del contagio”. Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che ribadisce che “è assolutamente vietato uscire a passeggio o andare a fare jogging”. “Ribadisco che in Campania rimane in vigore l’ordinanza regionale, derivata da motivi di tutela sanitaria, la cui competenza è esclusivamente regionale”, sottolinea.

In Campania 2231 casi positivi

Oggi 1566 tamponi, 164 le persone risultate contagiate

NAPOLI, 31 MAR – Salgono a 2231 i casi positivi al Covid19 in Campania: solo oggi i contagiati sono risultati 164.
    I tamponi effettuati sono stati 1566.
    Nel dettaglio l’Unità di crisi della Regione Campania comunica che all’Ospedale Cotugno di Napoli sono stati esaminati 298 tamponi di cui 16 positivi; all’Ospedale Ruggi di Salerno sono stati esaminati 198 tamponi di cui 17 positivi; all’Ospedale Sant’Anna 48 tamponi di cui 5 positivi; all’Asl Caserta presidi ospedalieri di Aversa e Marcianise 104 tamponi di cui 15 positivi; all’Ospedale Moscati di Avellino 114 tamponi di cui 9 positivi. Ed ancora, all’Azienda Universitaria Federico II esaminati 57 tamponi di cui 9 positivi; all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno esaminati 700 tamponi di cui 84 positivi; all’Ospedale Santa Maria Della Pietà di Nola 17 tamponi di cui 6 positivi; all’Ospedale San Pio di Benevento 30 tamponi di cui 3 positivi. Il totale complessivo dei positivi Campania è pari a 2231. Il totale complessivo dei tamponi è pari a 15.728.