Category Archive : ECONOMIA

L’intervento della polizia nella zona di Scampia

Ieri mattina gli agenti dell’Ufficio prevenzione generale, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Labriola, hanno controllato il conducente di un furgone che procedeva in direzione di via Tancredi Galimberti.Durante le fasi di identificazione lo stesso si è mostrato insofferente al controllo, pertanto gli operatori hanno controllato il vano di carico del mezzo accertando che l’uomo stava trasportando 80 kg di pane destinato al consumo, privo di qualsivoglia etichettatura e di tracciabilità in violazione della norma sulla lavorazione e commercio dei cereali, degli sfarinati, del pane e delle paste alimentari.Un 50enne napoletano con precedenti di polizia è stato denunciato per inosservanza della disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande, mentre il pane sequestrato è stato consegnato allo zoo di Napoli.

Il Crazy pizza di Flavio Briatore sarà costretto a togliere i tavolini esterni, perché il Campidoglio non ha rinnovato il permesso. L’imprenditore è passato all’attacco: «In Italia è così, non si può lavorare. Anche se devo dire che, a differenza di Roma, a Milano non hanno fatto alcun problema per prorogarci l’occupazione del suolo pubblico con tavoli e sedie.Abbiamo dato una grande mano a via Veneto, ora aprirà Nobu (il ristorante giapponese di Robert De Niro). Se poi cominciamo a dire che i tavoli danno fastidio… comunque ora vedremo», ha detto ancora Briatore.

Parcheggiatori abusivi e sosta selvaggia davanti ai vigili allo stadio di Napoli Luca Abete torna al San Paolo, lo stadio Maradona, per documentare un fenomeno che accade a ogni partita del Napoli: gli abusivi chiedono 10 euro a ogni automobilista e poi se ne vanno quando entrano in azione i carri attrezzi.Tra l’altro a fine dicembre, in seguito proprio all’intervento di rimozione auto per la sosta selvaggia, nei pressi dello stadio gli automobilisti sanzionati avevano inscenato una protesta veicolare a Fuorigrotta. “E pensare che sotto lo stadio c’è un grande parcheggio realizzato in occasione di Italia 90, mai utilizzato, che potrebbe risolvere in buona parte l’annoso problema della sosta in occasione delle partite casalinghe del Napoli”, denuncia l’inviato di Striscia la Notizia

Sant’Elia a Pianisi  piccolo centro di 1610 anime nella provincia di Campobasso, da qualche giorno sono state messe in vendita otto abitazioni al costo simbolico di un euro. La procedura per l’acquisizione degli immobili è snella, il prezzo vantaggiosissimo: ma ci sono anche degli oneri per chi acquista. idealista/news ha intervistato il sindaco, Biagio Faiella.In teoria. In realtà deve considerare che ci sono delle clausole molto precise da rispettare: entro sei mesi dall’acquisto della casa va presentato al Comune un progetto di ristrutturazione, per esempio. E poi ha l’obbligo di concludere i lavori entro i tre anni successivi. Se, allo stesso modo, la realizzazione dell’opera viene eseguita da ditte del posto, c’è un ulteriore vantaggio. Un altro criterio che utilizziamo è assegnare un punteggio superiore a chi si impegna a terminare l’opera prima.Sì però bisogna fare una fideiussione per garantire che effettivamente quel lavoro verrà eseguito,il costo è di 5.000 euro.

Si apre una settimana determinante per l’andamento dei mercati finanziari, con la Fed e la Bce che devono decidere come muovere i tassi di interesse. Più o meno tutti gli analisti e i macroeconomisti sono concordi nel prevedere che la Fed frenerà la corsa al rialzo aumentando il tasso di sconto di soli 25 punti base mentre Christine Lagarde continuerà nella politica restrittiva con un rialzo da 0,5%. La differenza di intensità della stretta sulle due sponde dell’Oceano Atlantico è dovuta al fatto che negli Stati Uniti i dati sul rallentamento dell’inflazione sono più evidenti che in Europa (mercoledì si conoscerà il nuovo indice dei prezzi dell’eurozona) ma anche al fatto che la Bce ha iniziato dopo la Fed a far crescere il costo del denaro.Lo Stoxx 600 è cresciuto del 7,13% mentre il rendimento del Bund tedesco è sceso dello 0,2% con uno speculare aumento dei prezzi delle obbligazioni.  I mercati stanno dunque prezzando due ulteriori rialzi di 0,5 punti fino ad arrivare al 2,5% e poi uno stop, qualsiasi deviazione da questo sentiero comporterà un peggioramento delle quotazioni.

Eni conferma così le attese della vigilia, per la missione nel Paese diviso guidata dalla premier Giorgia Meloni che ha definito “storico” il conratto. Ad apporre le firme sulle intese sono stati l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, e l’omologo della National Oil Corporation (NOC), la major libica, Farhat Bengdara. Il dettaglio prevede di avviare lo sviluppo delle “Strutture A&E”, un “progetto strategico volto ad aumentare la produzione di gas per rifornire il mercato interno libico, oltre a garantire l’esportazione di volumi in Europa”, recita una nota. Oltre a Meloni era presente il primo ministro Ministro del Governo di unità nazionale libico, Abdul Hamid Al-“Strutture A&E” è il primo grande progetto ad essere sviluppato nel paese dall’inizio del 2000. Consiste in due giacimenti a gas, chiamati rispettivamente “Stuttura A” e “Struttura E”, situati nell’area contrattuale D, al largo della Libia. La produzione di gas inizierà nel 2026 e raggiungerà un plateau di 750 milioni di piedi cubi di gas standard al giorno, dettaglia il Cane a sei zampe. miliardi di investimenti tra i colossi Eni e Noc per estrarre metano dal mare della Libia.

L’Americano Jp Mancini ha deciso di affittare il suo yacht di 400mila dollari attraverso una piattaforma di noleggio chiamata Boatsetter : in poco tempo le prenotazioni sono schizzate alle stelle. L’uomo ha poi deciso di acquistare una seconda imbarcazione, più piccola: in un mese le barche gli permettono di guadagnare 38.800 dollari secondo i documenti esaminati da Cnbc Make It. C’è un dettaglio da sottolineare: Mancini prima era un venditore di automobili.Il costo del noleggio delle barche? Mancini fa pagare una cifra compresa tra i 799 e 1.899 dollari per viaggi da due a otto ore, escluso il costo del carburante e le mance. Gli affittuari devono anche prenotare un capitano, solitamente da elenchi forniti da Mancini o piattaforme di noleggio.L’uomo ha affermato che lavora sono solo 30 minuti al giorno, spesi per gestire le prenotazioni e garantire che i comandanti delle barche – assunti e pagati dai singoli noleggiatori. Invece di utilizzare i soldi per ripagare i 550mila dollari di prestiti contratti per acquistare le barche, Mancini dice che intende incanalarli verso ulteriori acquisti per moto d’acqua e altre opportunità immobiliari.

Rottamazione di interi comparti nell’industria dell’auto: molti hanno paventato rischi di sistema per il passaggio dell’auto europea al 100% elettrico entro il 2035. Come stanno le cose? Andrea Taschini, manager e analista del settore auto, commenta con il Giornale.it le conseguenze a lungo termine delle politiche europee sull’auto che prescrivono una svolta tecnologica e il passaggio al 100%  Taschini ha lavorato per primarie aziende del settore automotive per più di 25 anni: nella sua carriera è stato in Brembo, Bosch e Sogefi dove ha ricoperto posizioni apicali. Attualmente è External advisor di Bain e lavora in proprio nel settore della consulenza strategica. Divulgatore e studioso, nel 2020 ha pubblicato il suo primo libro Attraversare il cambiamento. Con lui parliamo del futuro dell’auto europea nel quadro delle strategie per la transizione energetica.

Il piano finanziario di Italvolt non è dettagliato, prevede una serie di fonti, tra cui fondi pubblici, prestiti bancari e investitori istituzionali (fondi di investimento, private equity, venture capital). Il dossier Italvolt comunque è stato anche presentato al ministero dello Sviluppo economico l’11 luglio scorso per concorrere all’assegnazione di eventuali risorse in capo al Pnrr o al Fondo Auto.Una delle prime tappe del progetto è stato l’accordo vincolante, firmato con Prelios Sgr nel 2021, per l’acquisto dell’area ex Olivetti di Scarmagno da un milione di metri quadrati.Italvolt vuole realizzare in Italia una delle più grandi fabbriche di batterie a ioni di litio in Europa, con una produzione, a regime, pari a 45GWh. La tempistica definita dall’Accordo di programma sottoscritto la primavera scorsa con Regione Piemonte e Comune di Ivrea, prevede l’avvio dei lavori sul sito industriale nel 2024 e la fase della produzione vera e propria al 2025.

Il prezzo del diesel si prepara a decollare per effetto dell’embargo europeo ai prodotti raffinati russi? L’allerta è al massimo, dato che il 5 febbraio scatterà l’embargo all’importazione di prodotti petroliferi lavorati da Mosca e il mercato sta già interiorizzando i timori di una carenza di disponibilità. Il diesel è tra gli 1,9 e i 2 euro alle pompe di tutta Italia. E l’embargo promette di far sentire i suoi effetti sul nostro mercato. L’embargo è il corollario di quello inziale e imposto contro il petrolio grezzo russo, decretato dall’Unione Europea il 5 dicembre scorso.