Dg Cotugno,settimana decisiva per capire diffusione contagio

Di Mauro,pochi pazienti in terapia intensiva. Molti asintomatici

 NAPOLI, 23 AGO – “Si apre una settimana decisiva per avere un’idea della diffusione del contagio Covid in Campania; per il momento abbiamo pochissimi pazienti in terapia intensiva e ciò sia per l’approccio generale alla malattia da parte delle strutture sanitarie regionali sia perchè i casi di presentano come meno gravi rispetto al passato”. Così il direttore generale dell’Azienda dei Colli (da cui dipende l’ospedale napoletano Cotugno), Maurizio Di Mauro.
    “Vi sono molti asintomatici – aggiunge – il quadro va monitorato e lo si sta facendo. E’ efficace il sistema dei presidi di controllo nell’aeroporto”.

Droga in circolo abusivo nel Napoletano, arrestate 2 persone.

A Varcaturo cc bloccano due extracomunitari.

– NAPOLI, 23 AGO – Avevano allestito un circolo ricreativo abusivo, arrivano i carabinieri e trovano 1 chilogrammo di droga e soldi. Due uomini sono stati arrestati.
    Accade a Varcaturo, frazione del Comune di Giugliano (Napoli).
    secondo gli accertamenti dei militari due cittadini africani avevano allestito – in maniera completamente abusiva – un circolo ricreativo per i loro connazionali. Grazie alle indagini i carabinieri sono riusciti a individuare l’immobile in Viale dei Pini ed hanno deciso di controllare.
    Durante le operazioni – a cui erano presenti i 2 ‘gestori’, un 46enne incensurato di origine ghanese e un 22enne incensurato della Costa d’Avorio – i carabinieri hanno sequestrato 1 chilogrammo di marijuana. Il 22enne è stato trovato in una stanza dell’immobile mentre era ancora impegnato nel confezionamento della droga. Trovati e sequestrati anche 1.135 euro in contanti provento del reato.
    I due uomini – dichiarati in arresto per detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio – sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Covid: positivo ragazzo di Sorrento rientrato dalla Sardegna.

Ora in isolamento domiciliare a Napoli.

NAPOLI, 23 AGO – Era appena rientrato da una vacanza in Sardegna, un ragazzo di Sorrento risultato positivo ai controlli anti Covid-19. Il sindaco, Giuseppe Cuomo, informa che le sue condizioni di salute non destano preoccupazione, e attualmente è in isolamento domiciliare a Napoli, insieme con la fidanzata, napoletana, anche lei contagiata dal coronavirus nel corso della permanenza sull’isola.
    “L’invito – conclude Cuomo – è, ancora una volta, a rispettare distanziamento, norme igieniche e uso della mascherina”.

Covid: De Luca, subito test rapidi alla partenza da Sardegna.

Governatore, dato preoccupante, appello al ministro della Salute.

NAPOLI, 22 AGO – “Sulla base dei contagi che registriamo anche oggi, emerge un dato estremamente preoccupante per chi rientra dalla Sardegna. Ritengo assolutamente indispensabile una iniziativa immediata di test rapidi prima delle partenze per le altre regioni italiane” dice il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “Ritengo sinceramente assurdo fare arrivare nei nostri territori, soprattutto giovani, che sulla base dei riscontri statistici, possono presentare elevata carica di contagio. Faccio appello al ministro della Salute per far partire subito un piano di test rapidi per chi parte dalla Sardegna e rientra nelle altre regioni italiane”.

De Luca: De Sancits? Confronto con ministro oggi ci angoscia

Per quanto ha fatto e rappresentato da ministro Istruzione’

 AVELLINO, 20 AGO – “E’ impressionante l’attualità del pensiero di Francesco De Sanctis in un Paese in cui da anni la democrazia mostra vistosi segni di stanchezza e pare avviata verso una fase di criticità anche drammatica. Pensare a quanto ha fatto e rappresentato da ministro della Pubblica Istruzione e pensare al ministro di oggi, ci getta nell’angoscia”. Lo ha detto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, a margine della cerimonia della cittadinanza onoraria conferitagli dal comune di Morra De Sanctis, il piccolo centro della provincia di Avellino dove il grande critico letterario e politico nacque nel 1817.
    “Le sue riflessioni -ha poi aggiunto De Luca che a De Sanctis ha intitolato la sala della giunta regionale e patrocinato le iniziative in occasione del bicentenario della nascita – parlano anche alla politica di oggi con la sua critica rigorosa al trasformismo, all’opportunismo, ai giochi di potere di cui non ci siamo ancora liberati”.

Coronavirus: crescono i contagi nel focolaio di Roccamonfina

Nel Casertano 90 positivi rispetto ai 74 di 24 ore fa

CASERTA, 20 AGO – Continuano a crescere i contagi nel Casertano: sono 90 i positivi attuali rispetto ai 74 di 24 ore fa. La situazione maggiormente monitorata è a Roccamonfina, dove il focolaio accesso da tre ragazzi rientrati da una vacanza in Grecia si sta estendendo; sono ora 19 le persone positive, con cento tamponi già praticati e altri che verranno effettuati nelle prossime ore.
    Qualche preoccupazione anche nel vicino comune di Sparanise, dove verrà probabilmente chiuso un bar frequentato da uno dei giovani di Roccamonfina risultato positivo. Altri comuni dove i rientri dalle vacanze hanno provocato la diffusione del contagio sono Teverola, dove si contano nove persone positive, e Aversa, dove i positivi sono cinque. Nessuno dei contagiati è comunque in condizioni preoccupanti, si tratta però di situazioni su cui si mantiene un’attenzione alta, anche perché i ragazzi da cui il contagio sarebbe partito, si sono attivati per il tampone solo alcuni giorni dopo il rientro. 

Camorra:ai domiciliari ma legami con clan,presa lady Zagaria

Sorella boss Michele,uscita riservata per fughe, visite segrete

CASERTA, 20 AGO – Attraverso un’uscita riservata poteva garantirsi eventuali fughe o ricevere visite “segrete e vietate” all’interno dell’abitazione. È così che Elvira Zagaria, sorella del boss dei Casalesi Michele Zagaria, essa stessa figura di spicco del clan, violava gli arresti domiciliari nella sua lussuosa villa di Boville Ernica, in provincia di Frosinone, dove viveva dal 31 maggio scorso, quando era stata scarcerata dal carcere di Messina. La donna è stata arrestata ed è finita al carcere romano di Rebibbia.
    Le indagini hanno rivelato come la Zagaria, in questi mesi di permanenza a Boville Ernica, avesse incontrato un altro affiliato del clan guidato dal fratello Michele. La Procura ciociara ha così chiesto e ottenuto dalla Corte di Appello di Napoli l’aggravamento della misura cautelare dei domiciliari in misura carceraria.
    La Zagaria era stata condannata il 28 marzo 2019 con sentenza di secondo grado della Corte d’Appello di Napoli alla pena di anni 7 di reclusione, per il reato di associazione di stampo mafioso; era quindi finita al carcere di Messina, poi a maggio scorso aveva ottenuto i domiciliari, ma non aveva mai rotto i legami con il clan, di cui è stato un “dirigente” apicale dopo l’arresto di Michele e degli altri tre fratelli e la morte del marito Francesco, colui che si occupava di reperire appalti per conto del clan negli enti pubblici, come l’ospedale di Caserta, sciolto qualche anno fa per infiltrazioni proprio del clan Zagaria. 

Coronavirus: da oggi tamponi all’aeroporto di Napoli

Per rientri in particolare da Croazia,Grecia,Malta e Spagna

NAPOLI, 21 AGO – Partono oggi i controlli all’aeroporto di Capodichino di Napoli con tamponi molecolari per i passeggeri provenienti dall’estero e in particolare rientranti da Croazia, Grecia, Malta e Spagna. L’attività vedrà impegnato il personale medico dell’Usmaf, il personale sanitario di tutte le Asl della Campania con il supporto dei volontari della Protezione civile regionale, del 118 e della Croce Rossa.
    Sono 14 arrivi gli aerei giornalieri provenienti dai 4 Paesi esteri con un flusso di circa 110 viaggiatori per volo. I passeggeri, si legge in una nota dell’Unità di crisi della Regione Campania, compileranno il modulo con cui si segnalano all’Asl di competenza, si sottoporranno al test, e andranno in isolamento fiduciario come previsto dall’ordinanza. Il risultato dei test sarà comunicato entro 48 ore, con tempi ristrettissimi di “quarantena” che ovviamente sarà interrotta in caso di esito negativo.

Covid: Iss, indice contagiosità Rt sopra 1 in 5 regioni

C’è anche Campania con indice 1.02

NAPOLI, 20 AGO – L’indice di contagiosità Rt risulta essere superiore a 1 in cinque regioni, secondo il monitoraggio settimanale di Istituto Superiore di Sanità (Iss) e ministero della Salute relativi al periodo compreso fra il 10 e il 16 agosto. Il valore più alto di Rt è stato rilevato in Umbria (1,34), seguita da Abruzzo (1,24), Veneto (1,21), Lombardia (1,17) e Campania (1.02). L’indice Rt risulta invece pari a zero in Basilicata e Molise.

Lo chef Niko Romito in cattedra al Giffoni Film Festival

Martedì 25 agosto la Masterclass “Powered by In Cibum”

SALERNO, 19 AGO – Sarà lo chef Niko Romito il docente della Masterclass “Powered by In Cibum” pensata per celebrare i 50 anni del Giffoni Film Festival. Martedì 25 agosto, alle 15, una delle sale cinematografiche della Multimedia Valley dei Picentini si trasformerà in un’aula per ospitare una full immersion nella quale Romito toccherà i temi centrali della ristorazione. L’incontro, moderato da Paolo Vizzari gastronomo ed esperto di marketing territoriale, si rivolgerà ai giovani di età compresa tra i 18 ed i 25 anni.  L’evento formativo che traccerà anche un profilo delle diverse professioni legate al mondo del food avrà come focus tematico i concetti cari a Romito: dal ruolo sociale di un cuoco moderno alla correlazione tra alimentazione e salute; dal cibo inteso come nuovo linguaggio fino al suo potere socio economico.
    Quattro asset che rappresentano anche la chiave di volta del percorso di chef Romito che ha portato, rileva una nota, a risultati importanti: ad oggi il suo gruppo conta 100 collaboratori, impegnati nei ristoranti tra Castel di Sangro, Roma e Milano senza considerare quelli impiegati nei ristoranti Niko Romito all’interno degli hotel Bulgari. “Puntiamo al futuro quando immaginiamo i passi da compiere per formare i nuovi professionisti del complesso ed affascinante mondo del food – sottolinea Mariagiovanna Sansone, direttore di In Cibum -. Ne avvertiamo la grande responsabilità, oltre che il piacere. Non a caso abbiamo scelto di essere presenti al Giffoni Film Festival, per il suo 50esimo anniversario, con uno chef come Niko Romito.
    L’obiettivo è di lanciare ai giovani quella che è la sfida del domani: saper declinare in termini economici e d’identità territoriale la cultura gastronomica italiana”.