Napoli: Fico, io sindaco?Mi piacerebbe ma presiedo la Camera

‘E’ una città straordinaria’

22 NOV – “E’ chiaro che il sindaco di Napoli ha un peso e un onere enorme. E’ normale che come napoletano mi piacerebbe fare il sindaco.

In questo suo grande animo popolare Napoli è una città straordinaria. Però sono la terza carica dello stato e so che ruolo sto svolgendo”. Lo ha detto il presidente della Camera Roberto Fico a “in mezz’ora” su Rai 3 rispondendo alla domanda di Lucia Annunziata se potrebbe candidarsi a sindaco della città partenopea nel 2021. 

FdI: Della Paolera a capo “tesseramento” Gioventù Nazionale

NAPOLI, 22 NOV – “Sono tanti i giovani che continuano ad aderire a Gioventù Nazionale, tra i quali anche tanti amministratori locali. Mi auguro di poter contribuire alla crescita della comunità”.

Così, in una nota, Gianmarco Della Paolera, da poco designato a responsabile del tesseramento di Gioventù Nazionale, il movimento giovanile di Fratelli d’Italia guidato nella provincia di Caserta da Diego Della Vecchia. Una decisione presa dal segretario regionale, che ha anche designato Gianmichele Castello al coordinamento regionale.
    “Non è mai facile raccogliere il testimone di una storia che parte da lontano, – dichiara Della Vecchia – una grande responsabilità, ma finalmente oggi con tanti sacrifici sulle spalle il nostro movimento giovanile si sta radicando su tutto il territorio provinciale. Ed è un orgoglio”.

Covid: in Campania cala ancora percentuale tamponi-positivi

Oltre 3mila contagi su 24332 test. 850 guariti, +3 in intensiva

NAPOLI, 22 NOV – Continua a calare, in Campania, la percentuale positivi-tamponi esaminati. Nelle ultime 24 ore sono 3.217, secondo quanto rende noto l’Unità di crisi della Regione Campania, le persone contagiate, su 24332 tamponi esaminati.

Il che significa che la percentuale si attesta al 13,22%; ieri era pari al 14,39%.
    Resta alto il numero degli asintomatici, 2.976. Ventuno le persone decedute nel periodo 15-21 novembre e 850 i guariti.
    Quanto al Report posti letto su base regionale, questi i dati: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; Posti letto di terapia intensiva occupati: 201 (più tre rispetto a ieri).
    Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (posti letto Covid e offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 2.218.

Meteo: allerta fino alle 18 di domani in Campania

Previsti venti e mare agitato

 NAPOLI, 20 NOV – La Protezione civile della Regione Campania ha prorogato l’allerta meteo attualmente in vigore sulla Campania fino alle 18 di domani sull’intero territorio con criticità idrogeologica Gialla ed un alert per venti forti e mare agitato. Attualmente è in vigore, fino alle 9 di domani mattina, 21 novembre, l’ allerta Arancione sulle zone 1,2,3,4 (Zona 1: Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; Zona 2: Alto Volturno e Matese; Zona 3: Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini; Zona 4: Alta Irpinia e Sannio).


    L’ allerta Gialla è invece in vigore sulle zone 5,6,7,8 (Zona 5: Tusciano e Alto Sele; Zona 6: Piana Sele e Alto Cilento; Zona 7: Tanagro; Zona 8: Basso Cilento).
    Dalle 9 di domani mattina fino alle 18 di domani sera, l’allerta meteo – informa la Protezione civile – sarà di livello Giallo per tutto il territorio,,a causa di residue precipitazioni che potrebbero avvenire anche in zone già fragili per effetto della saturazione dei suoli. Sono previsti venti forti o molto forti, con raffiche e mare agitato o molto agitato con possibili mareggiate lungo le coste. 

Laceno d’oro va on line e premia Carlos Reygadas

Edizione 45 da Avelino, 6-13 dicembre, 70 opere internazionali

NAPOLI, 20 NOV – Il “Laceno d’oro International Film Festival” di Avellino, festeggia i 45 anni con una edizione on line dal 6 al 13 dicembre sulla piattaforma streaming di MYmovies (www.mymovies.it). Il Premio alla Carriera 2020 è stato assegnato al cineasta messicano Carlos Reygadas, in cartellone il suo ultimo film “Our Time” (Nuestro tiempo). Al centro della rassegna sul nuovo cinema del reale, fondata da Pier Paolo Pasolini e dagli intellettuali irpini Camillo Marino e Giacomo D’Onofrio, i tre concorsi internazionali (lungometraggi, documentari e cortometraggi) selezionati tra i quattromila lavori pervenuti. Dall’Europa, due anteprime nazionali: i documentari “Glitter & Dust” di Anna Koch e Julia Lemke (Germania, 2020) e “Strike or Die” di Jonathan Rescigno (Francia, 2020).In anteprima assoluta, un film italiano, “La casa è di chi la Abita – Porta Pia occupata” di Luis Fulvio sulla vita in un palazzo di Roma abitato da persone provenienti da luoghi diversi che lottano insieme per rivendicare il diritto all’abitazione pubblica.’ Fuori concorso’, un omaggio al regista Franco Maresco e una retrospettiva dedicata al cineasta toscano Corso Salani scomparso 10 anni fa, le produzioni di “Spazio Campania”, due mostre per ricordare Federico Fellini e Cesare Zavattini. L’ accredito unico ( 9,90 euro) consentirà di assistere a oltre settanta opere provenienti da venti Paesi.
    Laceno d’oro, in questo anno particolare a causa della pandemia, crea inoltre una platea virtuale per sostenere i cinema campani: alle sale andrà il corrispondente incasso della visione online. Al Cinema Partenio di Avellino è abbinato “In Between Dying” di Hilal Baydarov (2020) in concorso all’ultimo festival di Venezia, al Movieplex di Mercogliano (Av) “Nel mondo” di Danilo Monte (2019), al Multisala Carmen di Mirabella Eclano (Av) “Spaccapietre” dei fratelli De Serio (2020) e al Cinema Vittoria di Napoli il documentario “L’Armée Rouge” di Luca Ciriello (2020).
    Il Laceno d’oro 2020, è organizzata dal Circolo ImmaginAzione, direzione artistica di Antonio Spagnuolo con Maria Vittoria Pellecchia e Aldo Spiniello, Sergio Sozzo, Leonardo Lardieri della rivista cinematografica Sentieri Selvaggi, e con il contributo di Regione Campania e Mibact

Esercito: Nunziatella, celebrato anniversario fondazione

Rinvio cerimonia giuramento allievi; corona fiori memoria caduti

NAPOLI, 20 NOV – Si è celebrato, presso la Scuola Militare “Nunziatella”, il 233° anniversario della fondazione dell’Istituto di formazione dell’Esercito tra i più antichi al mondo.
    Alla cerimonia hanno preso parte, in collegamento video, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, il Comandante della Formazione, Specializzazione e Dottrina, generale di Corpo d’Armata Salvatore Camporeale, la Scuola Militare Teuliè e gli allievi del 231° – 232° – 233° corso che, in aderenza al DPCM del 3 novembre e delle ordinanze regionali della Campania, sono attualmente impegnati nell’ attività di didattica a distanza. Quest’anno il Giuramento solenne, tradizionale appuntamento per il capoluogo campano e occasione di ritrovo per i migliaia di ex-allievi, è stato rinviato, a causa della contingente situazione sanitaria globale, tuttavia ha avuto luogo, presso il monumento del Masso del Monte Grappa, la deposizione di una corona in onore ai Caduti alla presenza del Comandate della Scuola, Colonnello Ermanno Lustrino, del Labaro dell’Associazione Nazionale ex-allievi Nunziatella e di una ristretta rappresentanza dell’Istituto.
    Il generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, rivolgendosi agli allievi della Nunziatella ha voluto esortarli ad affrontare il difficile momento storico con l’entusiasmo e la dedizione al servizio che da sempre animano l’operato del soldato italiano, sia in Italia che all’estero.
    La Scuola Militare Nunziatella, voluta nel 1787 da Ferdinando IV di Borbone, ha visto la frequenza di numerosi allievi, che nel corso della pluricentenaria storia, hanno acquisito cariche di assoluta importanza sia in ambito militare, sia nei vari settori politici ed economici della vita del Paese.

Covid: De Luca, probabile che asili non riaprano il 24

“Manterremo rigore,nessuna riapertura se non ci sono condizioni”

NAPOLI, 20 NOV – Nessuna riapertura degli asili in Campania il 24 novembre in assenza di condizioni certe dal punto di vista sanitario. E’ questo lo scenario verso il quale va la Campania come ha fatto intendere oggi il governatore campano Vincenzo De Luca.  “Abbiamo approvato una ordinanza – ha ricordato nel suo intervento social – che prevede la possibile riapertura degli asili e delle prime elementari. Ma abbiamo subordinato questa eventuale apertura ad un accertamento epidemiologico. In questo momento abbiamo una ondata di richieste per non aprire con genitori sinceramente preoccupati. Allora, la riapertura per il 24 era una previsione ma noi non apriremo nulla se non avremo la sicurezza dal punto di vista epidemiologico. Abbiamo scelto una linea di rigore e la manterremo. Quindi, non voglio anticipare nulla, ma è possibile, forse probabile, che non si riapra quando abbiamo previsto di riaprire e comunque non apriremo nulla se non ci sono certezze dal punto di vista sanitario. C’e’ un lavoro in corso di screening che andra’ oltre la data prefissata per una possibile di riapertura e andremo probabilmente a una proroga anche di questa data. In ogni caso tranquillizzo tutti – ha concluso De Luca – non apriremo nulla se non ci saranno condizioni di assoluta tranquillita’”.

Covid: Campania oltre 4mila casi, percentuale al 15,2%

25 nuove vittime e 1.395 guariti

NAPOLI, 20 NOV – Sono 4.226 i nuovi contagi Covid rilevati in Campania (di cui 593 sintomatici) su 27.649 tamponi: il rapporto tra casi e test è al 15,28%. Il rapporto dell’Unità di crisi, aggiornato alla mezzanotte scorsa, segnala anche 25 vittime che portano il totale dei deceduti a 1.217.

I nuovi guariti sono 1.395.
    Ecco il ;report posti letto su base regionale: in terapia intensiva ne sono occupati 201 su 656 disponibili, in degenza l’occupazione è di 2.244 posti su 3.160 disponibili (inclusa l’offerta della sanità privata).

Napoli: domanda ossigeno più 400% in poche settimane

Situazione rimane critica nel capoluogo, migliora in provincia

Nelle ultime tre settimane a Napoli e nella sua provincia la domanda di ossigeno è crescita quasi del 400 per cento mettendo in ginocchio il sistema. Nel capoluogo campano la situazione per l’approvvigionamento dei contenitori rimane critica mentre in provincia, tranne alcune aree, sta lentamente migliorando.

Lo si apprende da fonti di Federfarma Napoli. I farmacisti, attraverso il presidente di Federfarma Napoli Riccardo Maria Iorio, rinnovano l’appello a quanti hanno in casa bombole vuote a restituirle al più presto per consentire di aiutare chi ha bisogno dell’ossigeno.

Presidente Cri Napoli, basta business su ambulanze

Monorchio, sottobosco criminale fino all’ingresso degli ospedali

– NAPOLI, 19 NOV – “E’ uno scandalo. E’ ora di dire basta al mercimonio che si sta registrando a Napoli sulla pelle degli ammalati e dei loro familiari in queste settimane di emergenza covid: so che si arriva a pagare fino a mille euro per ‘affittare’ un mezzo di soccorso privato.

Le autorità intervengano reprimendo il fenomeno ma anche controllando la documentazione amministrativa di queste ambulanze private ed eliminando il ‘sottobosco’ legato alla criminalità che si insinua fin all’ingresso degli ospedali”. Così all’ANSA Paolo Monorchio, presidente della Croce Rossa di Napoli. “E ciò è tanto più grave – aggiunge – di fronte allo straordinario impegno degli operatori, anzitutto medici e infermieri, per soccorrere chi è nel bisogno”.