Tag Archive : carabinieri

A notare un gruppo di persone sospette, poi dileguatesi, la polizia in vico Catari

Ieri mattina gli agenti del Commissariato San Giovanni-Barra, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in vico Catari hanno notato un gruppo di persone che, alla loro vista, si sono date alla fuga nelle strade adiacenti.

I poliziotti, insospettiti, hanno effettuato un controllo in uno stabile con il cancello di ingresso aperto dove hanno rinvenuto, tra alcuni cumuli di materiale di risulta, una busta contenente alcune parti di divise della polizia, 22 involucri con circa 14 grammi di cocaina, 15 stecche e 8 panetti di hashish del peso complessivo di circa 495 grammi, un’altra busta contenente circa 111 grammi di marijuana, una radio portatile, tre pistole semiautomatiche, di cui una con 9 cartucce, 4 pistole a gas prive di tappo rosso, 62 cartucce di diverso calibro, di cui 40 a salve, e 8 bilancini di precisione che sono stati sequestrati.

A tradire l’uomo i suoi movimenti con l’auto

Martedì pomeriggio gli agenti della Squadra Mobile, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, nel transitare in via Salvatore Quasimodo a Marano di Napoli, hanno notato un uomo a bordo di un’auto entrare in un cancello per poi introdursi in un’abitazione ed uscire dopo pochi minuti.

I poliziotti lo hanno raggiunto e controllato trovandolo in possesso di un involucro contenente circa 58 grammi di eroina, di 255 euro, di uno smartphone e della chiave di un appartamento a lui in uso ubicato nello stabile da cui era uscito.

Gli operatori hanno controllato l’abitazione ed hanno rinvenuto 11 kg di eroina suddivisi  in diversi involucri, 4 bilancini di precisione e diverso materiale per il confezionamento ed il taglio della  droga. E.G. , 39enne albanese con precedenti di polizia, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Doppiofondo creato ad arte

Icarabinieri del nucleo investigativo di Napoli hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio un 48enne di Mugnano già noto alle forze dell’ordine. Durante una perquisizione veicolare i militari hanno rinvenuto e sequestrato 4 chili di cocaina pura, divisi in 4 panetti.

La droga era nascosta nel cruscotto della sua auto, in un doppiofondo creato ad arte. Con lo stupefacente anche 685 euro in contante ritenuto provento illecito e un bigliettino sul quale era verosimilmente riportata la contabilità dell’attività di spaccio. L’uomo è stato tradotto al carcere di Poggioreale, in attesa di giudizio.

Blitz dei carabinieri, sequestrata un’officina meccanica ed un’area di circa 900 metri quadrati

Nei comuni di Castellammare di Stabia e Pompei, i militari della Compagnia Carabinieri di Castellammare di Stabia e della Stazione Carabinieri Forestale di Castellammare di Stabia, nell’ambito di una serie di controlli ambientali coordinati dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata e riguardanti il bacino del fiume Sarno, hanno denunciato in stato di libertà 3 persone, sequestrando un’officina meccanica ed un’area di circa 900 metri quadrati.

Su un terreno destinato ad uso agricolo, ubicato in parte in agro di Castellammare di Stabia ed in parte in agro di Pompei, erano stati realizzati abusivamente e senza alcun titolo autorizzativo 3 capannoni con tetto in lamiera ed un piccolo box prefabbricato della superficie complessiva di circa 200 metri quadrati. L’accesso alla ditta ha inoltre permesso di appurare che presso quella che sarebbe dovuta essere una rivendita di ricambi per autoveicoli, era stata realizzata abusivamente una vera e propria officina. I militari hanno sequestrato tutta l’attrezzatura rinvenuta, oltre a due autovetture parcheggiate sulle quali in maniera abusiva e senza alcun titolo autorizzativo si stavano eseguendo lavori di meccanica. E’ stato inoltre riscontrato lo scarico dei reflui dell’attività produttiva direttamente sul suolo nudo, senza alcuna autorizzazione e senza alcuna vasca di pre-filtraggio. Oltre al sequestro dell’area, sono state elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa 4mila euro. L’attività di controllo continuerà nei prossimi giorni.