Tag Archive : cronaca

Indagini in corso da parte dei Carabinieri

Una donna è stata trovata senza vita in casa. Ieri sera intorno alle 20 a Torre del Greco i Carabinieri della locale compagnia sono intervenuti a via Madonnelle dove all’interno di un appartamento è stato rinvenuto il cadavere di una 49enne. La donna era sul proprio letto e non sono stati riscontrati segni di violenza. La salma è stata comunque sequestrata e messa a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’autopsia

Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti presso la stazione della Circumvesuviana di Porta Nolana poiché personale dell’Esercito Italiano aveva segnalato una donna seduta con una mannaia.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno controllato la donna, identificata per una 43enne cinese, trovandola in possesso della mannaia; pertanto l’hanno denunciata per porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Il calvario dalla notte di domenica

Tragedia al Santobono per la morte di Elena Cella, bambina napoletana di 3 anni e mezzo, avvenuta nel pomeriggio di ieri. Sul decesso è stata aperta un’inchiesta da parte della Procura di Napoli.

Il calvario per Enrica, come spiega Il Mattino, è iniziato nella notte tra domenica e lunedì, quando la piccola ha cominciato ad accusare dei forti dolori alla pancia. Ricoverata al Santobono, è stata poi trasferita al reparto di Diabetologia del Policlinico Vanvitelli. In seguito a tre arresti cardiaci è stata riportata al Santobono per tentare l’ennesima rianimazione, ma invano. Elena, che non aveva patologie pregresse, è spirata in ospedale.

I familiari hanno presentato una denuncia contro ignoti ai carabinieri, che hanno sequestrato le cartelle cliniche della bambina. Disposta l’autopsia per fare luce sulle cause del decesso.

Fatale l’impatto con il suolo

E’caduto dalla finestra del suo appartamento di corso Cavour a Mortara (Pavia), Vincenzo Musella, 59enne piastrellista napoletano, perdendo tragicamente la vita.

Sembra che l’uomo stesse pulendo la finestra di casa, la vigilia di Natale, quando ha perso l’equilibrio precipitando al suolo dal secondo piano.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, oltre ai vigili del fuoco e al 118, ma i soccorsi sono risultati vani, le ferite riportate nell’impatto con il suolo erano troppo gravi.

Il fatto è accaduto nel napoletano: arrestato un 28enne dopo un inseguimento

Passanti e auto colpiti senza criterio, con un bastone di alluminio stretto come una spada. E’ accaduto in via Corigliano a Villaricca. A seminare il caos un 28enne di origini ghanesi. I carabinieri sono intervenuti sul posto in pochi minuti: tante le chiamate arrivate al 112.

I militari sono riusciti a disarmare l’uomo, che dopo una violenta colluttazione è riuscito a scappare. Durante la fuga – come raccontano i carabinieri – ha raccolto una grossa pietra e l’ha lanciata contro uno dei militari, colplendolo alla testa. L’inseguimento è proseguito, nonostante una vistosa ferita sanguinante. Il 28enne ha poi lanciato altre pietre, colpendo ancora i suoi inseguitori. Solo l’utilizzo dello storditore elettrico in dotazione ai militari è riuscito ad interrompere la corsa dell’uomo, che è finito in manette. Il 28enne è ora in carcere, in attesa di giudizio. Per i carabinieri, invece, ferite ritenute guaribili in 7 giorni.

Carlo Solofra: il 43enne originario di Torre Annunziata scomparso a La Spezia è stato ritrovato senza vita. Il tragico epilogo questa mattina. Dell’uomo non si avevano più notizia dopo una serata in discopteca. La mamma, non vedendolo tornare, ha lanciato l’allarme. I carabinieri si sono messi sulle sue tracce, ma purtroppo il 43enne è stato ritrovato senza vita.

A riportare la notizia della morte di Solofra è su Twitter la trasmissione ‘Chi l’ha visto?”: “Ritrovato purtroppo senza vita l’uomo scomparso l’11 dicembre in provincia di La Spezia. Il corpo rinvenuto in un canale nei pressi di #Sarzana. In corso accertamenti sulle cause della morte“. Indagini in corso da parte dei Carabinieri. La salma nelle prossime ore potrebbe essere sequestrata per l’autopsia che ne chiarirà i motivi del decesso.

Doppiofondo creato ad arte

Icarabinieri del nucleo investigativo di Napoli hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio un 48enne di Mugnano già noto alle forze dell’ordine. Durante una perquisizione veicolare i militari hanno rinvenuto e sequestrato 4 chili di cocaina pura, divisi in 4 panetti.

La droga era nascosta nel cruscotto della sua auto, in un doppiofondo creato ad arte. Con lo stupefacente anche 685 euro in contante ritenuto provento illecito e un bigliettino sul quale era verosimilmente riportata la contabilità dell’attività di spaccio. L’uomo è stato tradotto al carcere di Poggioreale, in attesa di giudizio.