Tag Archive : feriti

Sono dodici in tutto le persone rimaste ferite a causa dei botti illegali in città. Tre in provincia. Cinque minorenni in totale

Questa notte, a Napoli, almeno 12 persone, nel corso dei festeggiamenti per Capodanno, hanno riportato ferite a causa dell’esplosione di materiale pirotecnico o colpi d’arma da fuoco e hanno avuto bisogno di cure mediche nelle strutture sanitarie cittadine. Un uomo di 77 anni di Portici ha perso la prima falange di quattro dita. Un giovane di 27 anni ha perso il secondo dito della mano sinistra dopo aver raccolto un petardo in strada. Venti giorni di prognosi. Un ragazzo di 23 anni ha dichiarato ai sanitari che mentre camminava in strada uno sconosciuto avrebbe lanciato un petardo in terra, ferendolo alla gamba.

Analogamente, una signora di 79 anni è rimasta ferita a un piede per lo scoppio di un petardo. Frattura con amputazione delle falangi di due dita della mano destra a un uomo di 68 anni. Prognosi di 21 giorni. Un uomo di 52 anni è giunto al San Paolo dichiarando che, mentre era affacciato al suo balcone, è stato colpito da un petardo al volto. Prognosi di 7 giorni per contusione con ustione al viso.

Un ragazzino di 16 anni è arrivato al Cardarelli, accompagnato dai genitori, spiegando che, mentre era a bordo di un’autovettura, lo scoppio di un grosso petardo lanciato sotto il veicolo avrebbe fatto esplodere l’airbag che lo ha poi colpito in pieno volto. Il giovane è stato ricoverato per un importante trauma oculare bilaterale. Una donna di 46 anni si è ustionata alla mano per lo scoppio accidentale di un bengala.

Cinque giorni di prognosi per l’ustione superficiale del palmo della mano sinistra. Un bambino di 10 anni è stato portato all’ospedale Santobono per un trauma allo zigomo causato da un botto. Un altro di 8 anni è stato ricoverato per ulteriore accertamenti per un trauma oculare all’occhio sinistro causato dallo scoppio di un petardo.Un 64enne ha riportato un lieve trauma al secondo dito della mano sinistra per l’esplosione di un botto. Un 34enne ha ricevuto una prognosi di 21 giorni per la frattura e l’amputazione di alcune falangi della mano sinistra.

A un uomo sono saltate le dite mentre un altro ha perso un occhio

Sale a 16 il bilancio dei feriti per i botti di Capodanno tra Napoli e provincia. Secondo i dati aggiornati della Questura di Napoli, a restare ferito c’è anche un 18enne di Ponticelli, periferia di Napoli. Dei 16 feriti, 13 sono solo nella città di Napoli e cinque sono minorenni. In provincia i ferimenti si sono verificati a Frattamaggiore, per un maggiorenne ed un minorenne, e a Pozzuoli dove per la ferita alla mano di un minorenne la prognosi è di trenta giorni.

Nella maggior parte dei casi, i feriti dei botti di Napoli sono ricorsi alle cure del pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini per lesioni alle mani. Nove gli accessi al reparto chirurgia della mano: ad un 77enne è scoppiato un petardo mentre lo lanciava e questo ha determinato una amputazione apicale delle dita. Un uomo trasferito da Caserta ha perso l’occhio destro e diversi sono stati anche i traumi acustici riscontrati. Feriti anche all’ospedale San Paolo dove si è intervenuti per un corpo estraneo in un occhio e lesioni ad una mano per un 18enne.