Tag Archive : juve

Il tecnico bianconero ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dell’attesissimo match del Maradona

“La squadra sta abbastanza bene, abbiamo fatto tre giorni di lavoro e siamo in buone condizioni. Vedremo domani sera cosa riusciremo a fare. Fino ad oggi abbiamo ottenuto dei risultati buoni e importanti, ma dobbiamo continuare nel nostro percorso di crescita. Dobbiamo entrare nei primi quattro posti”. Così Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Juventus.

Gli infortunati

“Per quanto riguarda gli infortunati i rientri dovrebbero essere imminenti. Prima della sfida contro il Monza di Coppa Italia difficilmente rientrerà qualcuno ma credo che prima di quella contro l’Atalanta magari qualcuno potrebbe essere a disposizione. Cuadrado da martedì dovrebbe essere con la squadra. Gli altri? Stanno decisamente meglio. Danilo sta facendo bene così come tutti gli altri. L’atteggiamento della squadra è cambiato e bisogna continuare su questa strada. Chiesa sta molto meglio e sono contento. Oggi farò le mie valutazioni in allenamento e poi deciderò formazione”. 

La sfida con gli azzurri

“Affrontiamo una squadra molto forte tecnicamente, ben organizzata e ben allenata, domani sarà una bellissima serata di calcio in uno stadio stracolmo, in una partita non decisiva per il campionato, più importante per loro che per noi. Noi dobbiamo giocare una gara di grande tecnica e intensità, sarà difficile, è uno scontro diretto giocato in casa della squadra che in questo momento è la più forte del campionato. Dobbiamo avere entusiasmo e voglia. Spalletti è il migliore ad allenare ed insegnare, l’aveva già dimostrato a Roma e Milano”. 

Andrea Agnelli. all’apertura dell’assemblea dei soci chiamata ad approvare il bilancio dell’esercizio 2021/22 della società bianconera, il presidente dimissionario ha parlato per la prima volta dopo l’esplosione della vicenda, finita sui media con tanto di intercettazioni dei suoi dirigenti. «La decisione di lasciare la presidenza non è stata facile, in questi anni mi sono impegnato al massimo delle mie possibilità per avere i risultati che abbiamo ottenuto sia in campo sia fuori e sono stati anni straordinari, ma al tempo è stata decisione che ho assunto in modo del tutto convinto e in piena serenità», ha raccontato Agnelli.Personalmente sono fermamente convinto, così come tutti i componenti, che il cda abbia operato bene in questi anni,la società dovrà continuare a tutelare gli interessi del club e a dimostrare le nostre buone e legittime ragioni.Con spirito di servizio ho ritenuto opportuno di fare un passo indietro per evitare che si potesse anche solo pensare che le scelte che dovessero essere assunte da qui in avanti potessero essere condizionate dal mio personale coinvolgimento in alcune delle vicende che la società si trova a dover affrontare. La Juventus, quindi, viene prima di tutto e di tutti fino alla fine», ha detto l’ex presidente juventino.Accolto da un applauso, l’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi, è intervenuto a sorpresa all’assemblea dei soci della Juventus. «Sono qui per ringraziare Andrea Agnelli perché nove scudetti non si vincono con facilità, sono quelle cose che difficilmente si riescono a capire ma chi c’è dentro sa le difficoltà che si incontrano per vincere e io devo ringraziare Andrea Agnelli per quello che ha fatto in una società che non si è mai difesa o non ha saputo difendersi o praticamente ha lasciato cadere tutto quello che gli veniva addosso e per questo è diventata un giocattolo nelle mani di tanti, soprattutto dei media».