Tag Archive : Milano

La vicenda di Giuseppina Giugliano contiene in sé numerose tematiche (lavoro, giovani, divario Nord-Sud e emigrazione, affitti, pendolari, stipendi) attualissime ed importanti, ma da qualsiasi prospettiva la si voglia leggere ha tanti, troppi aspetti che non quadrano

Ci sono diverse cose che non vanno, nella storia di Giuseppina Giugliano, la 29enne bidella partenopea che fa la pendolare ogni giorno tra Napoli e Milano.

La prima è che una vicenda di questo tipo ci interessi così tanto, che in Italia sia l’unico vero trend social per 48 ore, che sia stata ripresa da ogni testata giornalistica del paese. Ancora una volta è stata nutrita (in chi ne ha scritto, ma anche in chi ne ha letto) l’innata fame di rendere esemplare un personaggio, o di giudicare, di criticare il prossimo. Ancora una volta qualcuno ha potuto formulare la frase più insipiente di tutte: “Esistono napoletani che vogliono lavorare, pronti a fare sacrifici enormi”. E ci mancherebbe, verrebbe da rispondere, nessuno si è accorto che appena il Comune ha indetto un concorso si sono presentati in 100mila?
Piuttosto forse avrebbe senso non rendere “normale”, o addirittura assurgere a modello, il caso di una persona che si accontenta di poco più di mille euro al mese per rinunciare di fatto ad esistere, costringendo la sua vita extralavoro in un intervallo che va più o meno da mezzanotte alle 4 del mattino, sei giorni su sette. Non è vero che tutto è possibile, che basta non fermarsi mai per “riuscire”, cancellarsi socialmente per avere successo.
Sono scelte personali, può esserci qualche motivazione che non ci è nota, sono racconti che andrebbero sicuramente presi con le pinze e sui quali forse sarebbe meglio non costruirci analisi socioeconomiche, trattati di etica del lavoro o manuali di autorealizzazione.

Dal 2024, le auto a Milano viaggeranno con un limite di 30 chilometri orari in tutta la città e non solo in certe zone come accade oggi. Lo ha stabilito il Consiglio comunale che ha approvato un ordine del giorno della maggioranza che invita il sindaco, Beppe Sala, e la sua giunta a proclamare Milano “Città 30”, istituendo il limite di velocità in ambito urbano a 30 km orari a partire dal 1° gennaio 2024. Una vera e propria rivoluzione della mobilità in una grande città metropolitana.