Tag Archive : rapina

Due sconosciuti sono fuggiti con il bottino. Indagini in corso da parte dei carabinieri

Sabato sera i carabinieri della stazione di Acerra sono intervenuti presso una tabaccheria in via Annunziata. Due sconosciuti – uno armato di pistola – hanno minacciato i dipendenti per ottenere l’incasso.

Durante la rapina uno degli impiegati è stato colpito alla testa con il calcio della pistola. 

I due sono fuggiti con bottino ancora da quantificare. La vittima è stata medicata presso l’ospedale di Acerra, con 7 giorni di prognosi prescritti per lesione regione frontale. 

Indagini in corso per chiarire dinamica e rintracciare i malviventi.

Follia a Capodanno a Napoli

Delinquenti in azione a Capodanno sul viale Colli Aminei. Hanno rubato un’ambulanza, sfondato la vetrina di una pizzeria, rapinandola. Il bottino, come spiega Daniele, il titolare, affranto per l’accaduto, è misero per i malviventi: “Un’affettatrice, una frog, un panettone e del denaro presente in cassa. Siamo stanchi di dover difendere quotidianamente le nostre attività dai delinquenti. Viale Colli Aminei è sotto attacco continuo, chiediamo una presenza concreta e fattiva delle forze dell’ordine a tutela delle persone oneste che abitano e lavorano in un’area densamente popolata e viva, ma bersagliata dalla malavita. Le Istituzioni non restino sorde al grido di aiuto dei cittadini”.

Ladri in azione anche nel napoletano

“In questo caso siamo di fronte a un doppio danno, un’ambulanza rubata e danneggiata sottratta al servizio sanitario e un imprenditore che dovrà rimboccarsi le maniche e recuperare un danno di svariate migliaia di euro. I delinquenti a Capodanno sono particolarmente attivi, il frastuono è un ottimo alleato per mettere a segno i loro colpi. A Brusciano, infatti, la saracinesca di un panificio è stata forzata da un ladro che, una volta entrato, ha portato via i pochi soldi in cassa e non contento ha anche tentato di forzare la cassaforte di un distributore automatico. I cittadini chiedono aiuto, non possono farcela da soli contro una criminalità sempre più spregiudicata e violenta. Bisogna fare fronte comune contro il dilagare dei malintenzionati, un esercito numericamente in forte crescita”, denuncia Francesco Emilio Borrelli, deputato di Alleanza Verdi – Sinistra.

La vittima non sarebbe in pericolo di vita. Stava per depositare dei soldi

Intorno alle 10:45 i carabinieri della stazione di Grumo Nevano sono intervenuti in via Vittorio Veneto nei pressi dell’ufficio postale. Un 34enne di origini pakistane sarebbe stato sparato ad una gamba, durante un tentativo di rapina commesso da due persone travisate. 

La vittima doveva depositare una somma di denaro in posta e quando è stato avvicinato ha reagito. Così uno dei due ha fatto fuoco. Nonostante la ferita sanguinante è comunque riuscito a depositare il denaro. 

Non è in pericolo di vita. Lo stanno medicando sul posto.  I malviventi sono fuggiti. Indagini in corso per chiarire dinamica e individuare i responsabili.