Tag Archive : sequestro

L’intervento della polizia nella zona di Scampia

Ieri mattina gli agenti dell’Ufficio prevenzione generale, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Labriola, hanno controllato il conducente di un furgone che procedeva in direzione di via Tancredi Galimberti.Durante le fasi di identificazione lo stesso si è mostrato insofferente al controllo, pertanto gli operatori hanno controllato il vano di carico del mezzo accertando che l’uomo stava trasportando 80 kg di pane destinato al consumo, privo di qualsivoglia etichettatura e di tracciabilità in violazione della norma sulla lavorazione e commercio dei cereali, degli sfarinati, del pane e delle paste alimentari.Un 50enne napoletano con precedenti di polizia è stato denunciato per inosservanza della disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande, mentre il pane sequestrato è stato consegnato allo zoo di Napoli.

Blitz dei carabinieri, sequestrata un’officina meccanica ed un’area di circa 900 metri quadrati

Nei comuni di Castellammare di Stabia e Pompei, i militari della Compagnia Carabinieri di Castellammare di Stabia e della Stazione Carabinieri Forestale di Castellammare di Stabia, nell’ambito di una serie di controlli ambientali coordinati dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata e riguardanti il bacino del fiume Sarno, hanno denunciato in stato di libertà 3 persone, sequestrando un’officina meccanica ed un’area di circa 900 metri quadrati.

Su un terreno destinato ad uso agricolo, ubicato in parte in agro di Castellammare di Stabia ed in parte in agro di Pompei, erano stati realizzati abusivamente e senza alcun titolo autorizzativo 3 capannoni con tetto in lamiera ed un piccolo box prefabbricato della superficie complessiva di circa 200 metri quadrati. L’accesso alla ditta ha inoltre permesso di appurare che presso quella che sarebbe dovuta essere una rivendita di ricambi per autoveicoli, era stata realizzata abusivamente una vera e propria officina. I militari hanno sequestrato tutta l’attrezzatura rinvenuta, oltre a due autovetture parcheggiate sulle quali in maniera abusiva e senza alcun titolo autorizzativo si stavano eseguendo lavori di meccanica. E’ stato inoltre riscontrato lo scarico dei reflui dell’attività produttiva direttamente sul suolo nudo, senza alcuna autorizzazione e senza alcuna vasca di pre-filtraggio. Oltre al sequestro dell’area, sono state elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa 4mila euro. L’attività di controllo continuerà nei prossimi giorni.