Gravina, play off sono idea marginale

‘Conta definizione campionato, e anche della Coppa Italia’

ROMA, 20 MAR – “Playoff e playout sono una idea, non ci sono termini stabiliti. E’ un’idea marginale rispetto a quella della definizione del campionato. Se si può giocare con playoff e playout vuol dire che qualche partita di campionato si può giocare. Stiamo lavorando”. Così il presidente della Figc Gabriele Gravina, dai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, dove parla dei possibili format della parte di campionato non ancora disputata. “Le ipotesi sono diverse – aggiunge Gravina -: congelare la classifica; non assegnare i titoli; cercare di trovare una modalità per salvaguardare la competizione sportiva, tra le prime 4 ad esempio della Serie A o chi può avere titolo; cercare di non disputare, se non sarà permesso, ogni partita, ossia finisce qui il campionato e lì bisognerà capire il da farsi”.
    Nell’ambito di tutta questa programmazione c’è da inserire una finestra per le Nazionali nel mese di giugno – conclude il presidente della Figc -, ci sono da completare le competizioni internazionali e per quanto ci riguarda anche la Coppa Italia.
    Oggi dobbiamo essere responsabili”.

Tar, resta no passeggiate e jogging

Respinta opposizione ad ordinanza presidente Campania De Luca

I

NAPOLI, 18 MAR – Il Tar Campania ha respinto il ricorso presentato contro l’ordinanza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, con la quale viene fatto divieto, per contenere il contagio, di passeggiare e fare jogging.
    Il Tar Campania, con il decreto cautelare monocratico depositato oggi, ha respinto l’istanza cautelare di sospensione dell’ordinanza del Presidente della Regione (del 13 marzo) e del Chiarimento (del 14 marzo) che non consentono, tra l’altro, l’attività sportiva all’aperto ritenendola non compatibile con esigenze sanitarie, perché visto “il rischio di contagio, ormai gravissimo sull’intero territorio regionale” e il fatto che i “dati che pervengono all’Unità di crisi istituita con Decreto del Presidente della Giunta regionale della Campania dimostrano che, nonostante le misure in precedenza adottate, i numeri di contagio sono in continua e forte crescita nella regione” va data “prevalenza alle misure approntate per la tutela della salute pubblica”.

Nel Napoletano corsi ginnastica su Fb

Iniziativa Comune con associazioni sportive del territorio

NAPOLI, 16 MAR – Costretti in casa per le stringenti norme anti virus. Bloccati nelle uscite per fare jogging dopo le ordinanze restrittive del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Rischio sedentarietà e appesantimento? Un Comune in provincia di Napoli ha cercato di trovare una soluzione. A Monte di Procida, che si trova nella zona flegrea, in collaborazione con le associazioni sportive del territorio, a partire da oggi 16 marzo, sono stati organizzati dal Comune una serie di corsi on line di ginnastica per adulti e di ginnastica baby. Tutto in diretta Facebook. “Una bella iniziativa – spiegano al Comune di Monte di Procida – per restare in forma comodamente da casa.
    Per poter partecipare ai corsi basta collegarsi ai link delle pagine indicate dal Comune, in base ai giorni e agli orari indicati

Champions, Barca-Napoli a porte chiuse

Nei prossimi giorni si potrà ottenere il rimborso on-line

NAPOLI, 10 MAR – Per motivi sanitari si disputerà a porte chiuse la partita di Champions League tra Barcellona e Napoli, in programma al Camp Nou il prossimo 18 Marzo. Lo rende noto il sito web della Società Sportiva Calcio Napoli che a sua volta ha avuto comunicazione dal FC Barcellona.
    “La SSC Napoli – si legge sul sito – informa i propri tifosi che hanno acquistato il tagliando di suddetta gara per il settore ospiti, attraverso la procedura online, che la TicketOne provvederà, nei prossimi giorni, allo storno dell’importo addebitato sulla carta di credito”.
    Il club su Twitter ha smentito poi di aver chiesto il rinvio della partita con il Barcellona, come scritto da “Si gonfia la rete”. “Il Napoli si attiene alle decisioni del Governo italiano e dell’Uefa”, si legge sul suo profilo Twitter del Napoli.

Coronavirus: Gattuso, partite rinviate? non è corretto

Con rispetto, ma se si decide porte chiuse, poi si deve giocare

29 FEB – “Con tutto il rispetto per ciò che sta accadendo in tutto il mondo e per le persone che sono morte, se si prende la decisione di giocare a porte chiuse poi si devono fare giocare tutte le partite. Ho letto che le gare rinviate si giocheranno il 13 maggio e non è corretto, penso che bisogna farle giocare subito, trovino della date, o si gioca tutti a porte chiuse o si rinvia, altrimenti non è corretto”.
    Così Rino Gattuso, dai microfoni di Sky, sulla decisione di non far disputare alcune partite delal 26/a giornata, per l’emergenza Coronavirus.
    “Giocare ora e tra due mesi ha una valenza diversa anche se sappiamo che la priorità è la salute perché è successo qualcosa di grave in tutto il mondo – dice ancora l’allenatore del Napoli -, ma se devo esprimere la mia opinione ripeto che non è corretto. Farle giocare adesso o fra due mesi non è la stessa cosa. Giocare il 13 maggio ha una valenza totalmente diversa da come sarebbe stato domani”. “Il calcio è un’azienda – conclude Gattuso – e bisogna fare le cose con criterio”.

Coronavirus: Napoli; striscione curva,Uniti contro Covid-19

Ultras azzurri: “Nelle tragedie non c’è rivalità “

NAPOLI, 29 FEB – “Nelle tragedie non c’è rivalità, uniti contro il Covid-19”. Questo lo striscione esposto questa sera in curva allo stadio San Paolo di Napoli nel match contro il Torino nei giorni del Coronavirus. Un striscione applaudito dal pubblico.
    La scorsa settimana, in occasione di Brescia-Napoli, nel match contro il Brescia, i tifosi lo,mbardi avevano cantato “Napoli coronavirus”, un coro per i quali gli stessi ultras bresciani si sono poi pubblicamente scusati.

Champions: De Luca “il Napoli meritava la vittoria”

Governatore “complimenti a Gattuso. Barca? Mi aspettavo altro..”

NAPOLI, 26 FEB – Napoli-Barcellona si affaccia anche nel Consiglio regionale della Campania, tra coronavirus ed analisi tecnica della prestazione degli azzurri, con il presidente della Giunta, Vincenzo De Luca, che dedica un passaggio della sua informativa sulla prevenzione del contagio alla gara di Champions League.
    “I 50 mila di ieri al San Paolo sono un esempio di responsabilità – ha detto il governatore della Campania – se si conferma un evento che raccoglie 50 mila persone è assurdo che poi si chiuda un piccolo centro”. “Quanto alla partita – ha aggiunto De Luca – mi aspettavo un altro Barcellona, ma qui siamo tutti condizionati dalla storia dei club. Ho visto solo un vecchio tiki-taka. Invece, un catenacciaro come me, che ama il gioco all’italiana, deve fare i complimenti a Gattuso. Il Napoli meritava di vincere “.

Maradona “Magari Messi a Napoli, ma non farebbe come me”

Ex ‘Pibe de Oro’: “Mi sarebbe piaciuto affrontare uno come lui”

26 FEB – “Mi sarebbe piaciuto affrontare uno come Messi. E’ arrivato al San Paolo quando il San Paolo è in decadenza. Messi non ha vissuto quello che ho vissuto io, ma può giocare tranquillamente a Napoli. Non potrebbe fare quello che ho fatto io, ma mi piacerebbe che i napoletani avessero in squadra uno come Messi”. Lo ha detto Diego Maradona, in mixed zone, al termine della partita che il ‘suo’ Gimnasia La Plata ha disputato in Coppa d’Argentina.
    L’ex ‘Pibe de Oro’, che ha avuto alle proprie dipendenze Messi quando guidava la Nazionale argentina ai Mondiali in Sudafrica nel 2010, ha parlato dopo la prova dell’asso del Barcellona ieri sera in Champions.

Champions: un bel Napoli non va oltre l’1-1 con il Barcellona al San Paolo FOTO

Vantaggio dei partenopei con Mertens poi il pareggio dei blaugrana con Griezmann

Napoli e Barcellona hanno pareggiato 1-1 nell’andata degli ottavi di Champions League disputata al San Paolo. Gli azzurri sono andati in vantaggio al 30 pt, con uno splendido gol di Mertens, che ha raggiunto Hamsik tra i marcatori azzurri all time (121 gol) ma sono stati raggiunti nella ripresa da Griezann al 12′. Nel finale espulso Vidal per doppia ammonizione. Il ritono è in programma a Barcellona il 18 marzo e i blaugrana dovranno fare a meno anche i Busquets che era diffidato ed è stato amminito.

I GOL

Al 57′ pareggia il Barcellona con Griezmann

30′ Napoli in vantaggio con un gol di Mertens 

Nell’altro match in programma, Chelsea-Bayern Monaco 0-3

I GOL

Al 76′ la terza rete dei bavaresi con Lewandowski 

al 51′ e 54′ le reti Gnabry S.

Napoli: Gattuso, pensiamo al Brescia e non a Messi

Koulibaly assente anche in Champions. ‘Meglio tenerlo fermo’

NAPOLI, 20 FEB – “Dobbiamo pensare a Balotelli e Lopez, non a Messi”. Lo dice Rino Gattuso sgombrando il campo dal dubbio che gli azzurri possano farsi distrarre dall’avvicinamento alla sfida di Champions in programma martedì sera al San Paolo.
    “Non so – aggiunge il tecnico – se i ragazzi si nascondono e parlano del Barcellona. Non abbiamo preparato qualcosa per il Barcellona. Abbiamo preparato in 3 giorni il Brescia”.
    Gattuso coglie anche l’occasione per annunciare che Koulibaly sarà assente sia domani sia nel match con gli spagnoli. ”Prima dobbiamo ascoltare le sue sensazioni. E’ inutile – spiega – che lo mettiamo in campo e poi rimane fermo. Abbiamo preferito fermarlo 7-10 giorni e vediamo come si sente a livello fisico”.